DOMENICA 19 Gennaio 2020 - Aggiornato alle 21:56

Home » » Inumazione feti, la Consulta delle Donne incontra Tedesco e Pescatori

 

Inumazione feti, la Consulta delle Donne incontra Tedesco e Pescatori

Il sindaco tuteli le aspettative di tutti i cittadini e sospenda la determina

CIVITAVECCHIA - Continua a far discutere la decisione dell’Amministrazione comunale di dare seguito al protocollo d'intesa firmato da Asl RM4 e Associazione Difendere la Vita con Maria, per dare in concessione un'area cimiteriale per l’inumazione di prodotti abortivi per i quali non è stata fatta richiesta di sepoltura da parte dei genitori, o chi per essi, nelle prime 24 ore dall'espulsione. La Consulta delle donne, nel corso di un incontro, ha chiesto al sindaco Tedesco e all’assessore alle Pari Opportunità Pescatori di sospendere la determinazione dirigenziale del dicembre scorso a tutela delle legittime aspettative di tutti i cittadini e non solo di una parte di essi. “Secondo l’accordo sottoscritto – rimarcano dalla Consulta - la Asl RM4 affiderebbe i prodotti abortivi non richiesti all’associazione ‘Difendere la vita con Maria’, considerandoli ‘bambini non nati’. In virtù di ciò abbiamo  fatto presente al Sindaco - che, se è del tutto  normale per una Associazione perseguire gli  obiettivi prefissi nel proprio statuto, parimenti non consideriamo affatto normale che l’Amministrazione Comunale, nella  gestione della Cosa Pubblica, possa anche solo per distrazione favorire atti che a nostro avviso si possono prefigurare come una violazione dei diritti individuali: cioè  l’autodeterminazione della donna in materia di interruzione della gravidanza, spontanea o volontaria, e la libera e consapevole scelta di inumare o meno il prodotto abortivo”. Il primo cittadino avrebbe spiegato alle donne della Consulta che l'iter adottato dal Comune sarebbe estraneo a qualsiasi scelta politica dell'Amministrazione, visto che né la Giunta né il Consiglio Comunale ne hanno mai discusso, e sospendere la determinazione per lui sarebbe impraticabile in quanto si potrebbe prefigurare un abuso. “L’assessore Pescatori, - proseguono dalla Consulta - avrebbe più volte dichiarato di essere rammaricata che tale provvedimento non sia stato oggetto di discussione e che dunque non abbia potuto avanzare le sue perplessità ed esprimere la sua posizione”. Preso atto di quanto emerso nell’incontro, la Consulta ha informato Tedesco che avrebbe formalizzato per iscritto le proprie richieste, auspicando comunque in un suo ripensamento, chiedendo anche un incontro al Dirigente ASL RM4. In contemporanea procederà il confronto con le “Donne in difesa della 194” e con quanti su questa vicenda condividono lo stesso pensiero.

 

(16 Gen 2020 - Ore 16:18)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy