DOMENICA 16 Giugno 2019 - Aggiornato alle 00:55

Home » » ''Interventi solo su alberi pericolosi che saranno ripiantumati''

 

''Interventi solo su alberi pericolosi che saranno ripiantumati''

La precisazione del sindaco Pascucci dopo la nota diffusa dal comitato Stop 5G che ipotizza una sperimentazione in atto. Maurizio Martucci, portavoce nazionale, chiede al sindaco di fare una delibera precauzionale per Cerveteri 

CERVETERI - «Se ogni tanto i sedicenti comitati si informassero e leggessero anche qualche documento, tutti perderemmo meno tempo. Ma non solo: i Consiglieri comunali Anna Lisa Belardinelli, Luca Piergentili e Lamberto Ramazzotti dopo aver probabilmente letto questa fantasiosa fake news hanno ritenuto opportuno presentare una mozione sull’argomento. Ma dove vivono? Mi sorprende anche che certa stampa locale pubblichi notizie senza prima aver fatto inopportune verifiche. Sarebbe stata sufficiente una telefonata da parte del comitato, dei consiglieri o di qualche giornalista alla nostra Amministrazione e sarebbe stato tutto chiaro». Così il sindaco Pascucci dopo la notizia diffusa ieri a firma del Comitato Stop 5G sull’abbattimento di alberi nel territorio e che denuncia «il timore fondato che si stiano tagliando alberi sani per installare pericolosissime mini-antenne a microonde millimetriche su tutti i lampioni della luce, visto che proprio tutti i lampioni nell’area comunale sono state recentemente sostituiti e che l’irradiazione della radiofrequenza verrebbe ostacolata da arbusti e foglie». Il sindaco Pascucci replica: “Ristabiliamo la verità:  sono in corso normali potature e abbattimenti degli alberi effettuati dalla Multiservizi Caerite. Nessuno installerà mai «pericolosissime mini-antenne a microonde millimetriche su tutti i lampioni della luce» come sostiene il Comitato. Al contrario: la Multiservizi lo scorso anno ha avviato per la prima volta nella storia della nostra città un’analisi strumentale sul patrimonio arboreo comunale, al fine di verificare la stabilità degli alberi ed evitare potenziali cadute che metterebbero a rischio cose e persone. Abbiamo visto in altri comuni gli esiti dell’incuria. Noi non correremo questo rischio». Il sindaco nello spiegare l’analisi effettuata denominata Visual Tree Assessment (valutazione visiva dell’albero su basi biomeccaniche) precisa che: «L’abbattimento è previsto solamente in casi di situazioni di emergenza non sanabili e non rinviabili, classificati in classe D, ovvero di estrema pericolosità e propensione al cedimento. Pertanto, la Multiservizi Caerite ha stilato un dettagliato elenco degli alberi da abbattere in ordine di priorità e urgenza, indicando circa 60 alberi, pianificandone gli interventi su 20 alberi lo scorso anno e su 40 quest’anno. Ci tengo a sottolineare che una volta abbattuto un albero, viene effettuata una relazione dettagliata attraverso materiale fotografico che dimostri la cavità interna causa della pericolosità. Ovviamente – conclude il primo cittadino - per ogni albero abbattuto ne viene piantumato un altro, laddove possibile nello stesso luogo o comunque in un altro luogo all’interno del territorio comunale. Siamo l’amministrazione che ha piantumato più alberi nella storia della città. Di media ogni anno, da quando sono Sindaco, piantumiamo circa 40 alberi in più di quanti ne sono stati abbattuti. Ribadiamo dunque che non è in atto nessuna sperimentazione 5G».
Non tarda ad arrivare la replica del giornalista e scrittore Maurizio Martucci, portavoce nazionale dell’alleanza italiana Stop 5G: «Il sindaco Alessio Pascucci ignora quello che dicono gli esperti, non strumentalizzi il grave pericolo deleggitimando ironicamente le sensate preoccupazioni e risponda nel merito alla diffida inoltrata dai cittadini del Comitato Stop 5G, difendendo ambiente e salute pubblica. Il pericolo del 5G non è una bufala né una fake ma un rischio serio e concreto per tutti. lo invito a venire con me in Senato (il 17 aprile c’è una conferenza stampa promossa dall’alleanza italiana Stop 5G): una sua collega di partito ha presentato una mozione Stop 5G in Regione Veneto, perché lui non fa una delibera per la precauzione a Cerveteri?»

(11 Apr 2019 - Ore 18:48)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

  • Smoking free beach, le telecamere Sky in città

    15 Giu 2019 - L'ordinanza anti fumo del sindaco Grando finisce alla ribalta nazionale. Il primo cittadino ringrazia le associazioni di volontariato Nogra e Fareambiente per le attività di controllo sugli arenili

  • Olte 300 chili di rifiuti raccolti

    12 Giu 2019 - Pulizia della spiaggia di Torre Flavia durante la Giornata Mondiale degli Oceani. Riempiti oltre 30 sacchi di rifiuti tra cotton fioc, cannucce, tappi di bottiglia, mozziconi di sigaretta e polistirolo

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy