Home » » "Inaccettabili le parole di D'Antò"

 

"Inaccettabili le parole di D'Antò"

STREET FOOD. Duro attacco del rappresentante degli operatori Ferrauto all’assessore. «Cinquanta lavoratori lasciati a marcire sotto il sole»

«Se come afferma l’assessore, l’organizzatore avesse annullato il tutto, in accordo con chi lo ha fatto? con gli operatori no,  non avendoli né consultati né messi  mai conoscenza». È la replica di Giuseppe Ferrauto alle dichiarazioni dei giorni scorsi del Pincio in merito alla vicenda Street food. Il rappresentante degli operatori coinvolti nell’evento poi annullato secondo l’amministrazione dall’organizzatore. Ferrauto evidenzia come il suo non sia un attacco politico in quanto militante del M5S, di cui è stato anche rappresentante di lista nel proprio seggio «alle elezioni politiche del 2013, e ancora oggi sono iscritto al meetup». Il rappresentante degli operatori evidenzia come la Polizia locale ha sottolineato che l’evento non rispecchiava i requisiti minimi della safety «a sera prima, ossia alle ore 16,40 di mercoledì 23 con una email agli organizzatori. L’organizzazione da voi attentamente selezionata non ha comunicato nulla sino alla mattina del giorno dopo»  una comunicazione che secondo Ferrauto era estremamente tardiva perché «gli operatori erano giunti in città da tutta Italia da giorni, alcuni anche da lunedì altri martedì  e altri  il mercoledì mattino». Ferrauto si chiede se quando si parla degli organizzatori ci si riferisca «al singolo Firicano Gianpiero? che si era avvalso di un coordinatore - organizzatore di street food, Ielasi Paolo. E il concerto di Alexia perché non è saltato assessore? Sicuro che vi fossero i requisiti della safety? Pare  inoltre che il Firicano la sera del 23,  essere stato denunciato per la questione degli oli esausti al Padellone che il giorno dopo, preme sottolineare, fu dissequestrato». 
Il rappresentante degli operatori si chiede perché il Comune e i suoi amministratori non abbiano spostato di pochi metri la location, chiedendo tutte le garanzie necessarie, «magari nella zona del concerto, invece di lasciare una cinquantina di lavoratori a marcire con le loro derrate alimentari sotto il sole cocente di agosto, mentre – incalza - qualcuno di loro piangeva  per le difficoltà economiche createsi, non avendo nemmeno i soldi per il rientro a casa, perché spesi tutti li sul posto. Non possiamo accettare le sue affermazioni  ‘‘l’interlocutore unico era o erano gli organizzatori autorizzati e selezionati’’ e allora perché non lo avete ricevuto insieme a Ielasi coordinatore degli imprenditori operatori, la mattina del giovedì 24 agosto? Perdeva importanza la signoria vostra D’Antò,  ne andava del suo onorabile prestigio se dialogava con gli stessi o con qualcuno di noi? E proprio da quella mattina,  lei - tuona Ferrauto - (riferito dalle segreterie) è uscito per fumare una sigaretta senza più fare rientro e senza mai farsi da noi vedere, né si è mai degnato di rispondere al telefono o ai messaggi o di richiamare. L’organizzatore in questione, che sarebbe stato da voi ben selezionato, è in seguito scomparso anch’egli, il 24 mattino dopo essere uscito dal palazzo del municipio. Ecco che viene naturale porsi la domanda se era o no una sceneggiata concordata e perché nessuno si è  degnato di dare una risposta, né resosi  disponibile a un confronto per trovare una soluzione? Sicuro che lei non ha nulla da rimproverarsi? Perché questa storia salta fuori dopo 45 - 50 giorni. Quale è la verità che si sta coprendo? - conclude Ferrauto - ci produca la disdetta».

(12 Ott 2017 - Ore 11:17)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
banner CivonSale
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

  • Coop, parte la lotta allo spreco di cibo

    02 Ott 2017 - Via alla partnership nei primi punti vendita del Lazio, anche a Civitavecchia l’iniziativa grazie al quale sarà possibile ricevere aggiornamenti in tempo reale su tutte le offerte attive presso il punto vendita. Tramite l’app MyFoody sarà possibile consultare i prodotti acquistabili in negozio scontati del 50% perché vicini alla scadenza  

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

  • Rapinano due turisti: in manette tre romeni

    19 Ott 2017 - I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Roma Centro hanno arrestato alcuni membri del feroce branco composto da cinque persone che l'8 ottobre scorso aggredì e derubò una coppia di origine coreana.Gli uomini di 20, 34 e 38 anni si trovano ristretti presso il carcere di Regina Coeli

  • Incendiò oltre 100 auto a Roma, arrestato 31enne

    18 Ott 2017 - Scoperto l’autore degli oltre 100 incendi di auto che in estate ha terrorizzato ...

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005

Quotidiano telematico fondato nel 1999 - Editore SEAPRESS srl, c.f. 06832231002
Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471
Direttore responsabile Massimiliano Grasso - © Copyright 1999-2017 SEAPRESS - Privacy Policy