Home » » Il Corneto alza la voce

 

Il Corneto alza la voce

CALCIO, PROMOZIONE. I tarquiniesi sbancano 3-2 il campo del Pian Due Torri e volano a -2 dalla vetta, la Cpc fa 1-1 con l’Aranova e scivola al 2° posto. Il Tolfa supera 1-0 l’Atletico Ladispoli e risale la china, cadono Csl Soccer e Città di Cerveteri

Grazie al successo ottenuto sul Duepigreco Roma, l’Acquapendente si porta in testa alla classifica, approfittando del pareggio esterno dell’ex capolista Compagnia Portuale Civitavecchia. La Cpc2005 dunque fa pari e patta con l’Aranova, partendo sulle gambe e consentendo ai padroni di casa di mettere nella loro metà campo i tasselli per il pareggio finale. Poi tanta Cpc e qualche sfortuna di troppo sulle occasioni avute. Nunziata da una parte e Italiano dall’altra sono i protagonisti di questa gara, il portiere portuale vanifica un rigore dell’attaccante che, però, si rifà poco dopo con il gol e una super prestazione. L’occasione più ghiotta prima del vantaggio degli ospiti ce l’ha Italiano, fallo di mano in area di Treccarichi e Testoni di Ciampino fischia il penalty, va sul dischetto lo stesso Italiano ma Nunziata si supera nel respingere. Prima del 10’ passa l’Aranova, Serpieri perde palla a centrocampo e Italiano si invola verso Nunziata, a tu per tu non sbaglia. Si spegne però piano piano l’Aranova e la Cpc2005, più ordinata e determinata rispetto all’avvio, comincia a tessere azioni nella metà campo avversaria. Il gol portuale arriva alla mezz’ora, corner battuto da Metta che serve Ruggiero, dribbling e cross per Serpieri che brucia un Comandini immobile tra i pali. L’Aranova si affida a Italiano e alla sua velocità, Nunziata si fa trovare pronto in almeno due occasioni da lì in avanti. Manca poco alla fine, la Cpc2005 ha una limpida palla gol con Tabarini al 47’, la sfera colpisce il palo e si spegne sul fondo. «Pareggio giusto per quanto visto in campo - dicono i vertici societari - di fronte c’era una signora squadra che ha solo fallito l’approccio al campionato, ma tanto avrà da dire. La Cpc? Forse paga le fatiche di coppa e qualche infortunio di troppo, ma l’approccio timido ha pregiudicato, forse, il risultato finale». 
La Csl Soccer di vincere in trasferta non ne vuole proprio sapere e domenica, sul campo della Gallese, ha perso 1-0. Mister Fracassa schiera il 4-3-3, ma nel primo tempo a creare più occasioni è solo la Gallese che al 43’ trova il vantaggio con Mechilli. Nella ripresa i rossoblù provano a reagire, ma non trovano il pari e al triplice fischio del direttore di gara i leoni del presidente Vitaliano Villotti non possono che uscire dal terreno di gioco sconfitti. «Potevamo fare di più - spiegano dalla società - ma non siamo riusciti a ottenere il pareggio per le occasioni sbagliate. Ora bisogna continuare ad allenarci e dare in ogni partita il cento per cento». 
Il Santa Marinella rimedia un sonoro schiaffone casalingo nella sfida con una diretta concorrente qual’era il Canale Monterano. Gli ospiti si impongono per 4 a 1 ed affondano ancora di più i tirrenici che restano penultimi in classifica insieme all’Atletico Ladispoli. 
«Lo so che la situazione calcistica che ho scelto è difficile - spiega mister Morelli in un momento complicato per lui e per la squadra - so che molte persone conosciute nei campi di calcio tifano per me e sperano sinceramente che me la cavi. Io fino all’ ultimo proverò a cavarmela anche grazie alla forza trasmessa da chi tifa per me. Se la barca affonda provo a tenerla a galla con tutte le mie forze o anche io affondo con lei». 
Il Tolfa si impone per 1-0 sull’Atletico Ladispoli grazie ad un gol di Trincia. Il team di mister Riccardo Sperduti continua la sua serie positiva e guadagna la quinta posizione in classifica. L’inizio per i collinari è scoppiettante. Nei primi due minuti, i padroni di casa si divorano tre occasioni clamorose e al 24’ passano in vantaggio con il solito Trincia che riprende una respinta della traversa e insacca. Sembra il preludio per una goleada, infatti i pupilli di patron Franchi continuano per alcuni minuti a tambureggiare la retroguardia ospite. Probabilmente questa facilità di arrivare al tiro crea una certa rilassatezza nei locali che pian piano perdono spinta e lucidità, al contrario degli ospiti che iniziano ad affacciarsi con più continuità nella metà campo avversaria. Il primo tempo finisce così e probabilmente la strigliata di mister Sperduti negli spogliatoi provoca i suoi effetti nei primi 10 minuti della ripresa, dove prima Compagnucci e poi Trincia e Perfetti, sfiorano il raddoppio. Passato lo spavento gli ospiti riprendono a cercare il pareggio e complice anche la stanchezza per la terza partita settimanale dei tolfetani prendono l’iniziativa ed in un’azione confusa ci scappa il calcio di rigore che l’immortale Boriello para, conservando l’1 a 0 ed i tre punti che valgono il quinto posto in classifica. 
«È stata una partita più complicata del previsto - spiega mister Sperduti - abbiamo sbagliato molte occasioni tenendo il risultato in bilico con la pericolosità che ne consegue in questi casi, per fortuna ci ha pensato Boriello a conservare la vittoria neutralizzando il calcio di rigore. Sicuramente la terza partita settimanale si è fatta sentire nella parte finale della gara, ma tutto questo è normale, i ragazzi stanno tenendo una continuità di prestazioni e risultati ottima». 
La Monti Cimini torna di gran carriera in corsa dopo il ko della scorsa settimana contro il Tolfa ma conquista una importante vittoria sul campo del Città di Cerveteri, che viene travolto dall’undici di Camillucci. È stata la domenica delle doppiette al Galli, con Zahr e Provinciali a segno per gli ospiti e Di Fiandra per i padroni di casa. Il Corneto Tarquinia rialza subito la testa dopo la sconfitta della scorsa settimana contro l’Urbetevere. L’undici di Del Canuto vince in casa del Pian Due Torri al Darra di Maccarese. Gli ospiti chiudono il primo tempo in vantaggio per 1-0 grazie al centro di Martelli. Poi, dopo poco dall’inizio della ripresa, arriva anche il 2-0 con Ventolini, poco prima della rete dei padroni di casa firmata Buscia. Ci pensa poi Catracchia a certificare il successo dei viterbesi.

(22 Ott 2018 - Ore 19:57)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy