Home » » «I Comuni del comprensorio hanno già pagato»

 

«I Comuni del comprensorio hanno già pagato»

IMPIANTO RIFIUTI. Anche il sindaco di Ladispoli Alessandro Grando contro i siti individuati dal governo Raggi. Il primo cittadino pronto a schierarsi al fianco delle amministrazioni locali vicine per impedire la realizzazione di una discarica sul territorio

LADISPOLI – La possibile realizzazione di una discarica o qualsiasi altro tipo di struttura atta a ''ospitare'' i rifiuti di Roma, sul territorio del comprensorio non va giù nemmeno al sindaco di Ladispoli Alessandro Grando. Sebbene infatti la città balneare difficilmente potrebbe essere scelta come luogo idoneo dove permettere a Roma di conferire i suoi rifiuti (il territorio ha una vastità di poco più di 25 km quadrati, al contrario di Cerveteri di 134 km quadrati), la possibilità che un comune limitrofo possa fungere da discarica certamente andrebbe ad influire, ambientalmente, anche sui comuni limitrofi. E Ladispoli è proprio uno di questi. (agg. 10/10 ore 11.44) segue

«ABBIAMO GIA' PAGATO». «E' innegabile che i comuni del comprensorio – ha detto Grando – abbiano già pagato in termini ambientali». Il primo cittadino ha ricordato la presenza della discarica di Cupinoro, tra Cerveteri e Bracciano. Situazione rimasta ancora aperta con un sito, definito da diversi rappresentanti politici oltre che dagli ambientalisti, una «bomba ad orologeria» di cui ancora si ignorano le sorti. Per non contare poi la discarica di Malagrotta, alle porte di Roma sì ma che ricade indubbiamente sul litorale a nord della Capitale; fino ad arrivare alla centrale di Torrevaldaliga Nord di Civitavecchia. Situazioni, quelle elencate dal sindaco di Ladispoli, Alessandro Grando che vanno a pesare in maniera considerevole, in termini di inquinamento ambientale, su tutto il territorio. Ladispoli inclusa. (agg. 10/10 ore 12.20)

«PRONTI A SCENDERE IN PIAZZA». «Per scongiurare un tale pericolo – ha detto Grando – saremo pronti a sostenere nelle sedi istituzionali competenti i comuni del comprensorio. Siamo pronti anche a scendere in piazza al loro fianco per impedire che questa decisione venga portata avanti. E' una battaglia che bisogna portare avanti per il territorio ma soprattutto per noi stessi». (agg. 10/10 ore 13)

(10 Ott 2018 - Ore 11:44)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy