Home » » Fridays for future, anche Civitavecchia scende in piazza

 

Fridays for future, anche Civitavecchia scende in piazza

Domani ci sarà la manifestazione contro i cambiamenti climatici alle 9. Si parte dal parcheggio del Tribunale

CIVITAVECCHIA - Civitavecchia scende in piazza per l’ambiente. Domani, in nome di ‘‘Fridays for future’’, ci sarà una manifestazione contro i cambiamenti climatici. Si parte dal piazzale Frati Cappuccini – Chalet del tribunale alle 9. Una protesta apartitica nata dagli studenti che hanno deciso di aderire allo sciopero globale indetto il 15 marzo. Un occasione per chiedere azioni concrete contro «l’innalzamento – scrivono gli organizzatori – della temperatura terrestre e mandare un segnale ai leader politivi, un modo per dire che non siamo d’accordo». Il corteo procederà su via Martiri delle Fosse Ardeatine, viale Matteotti, largo D’Ardia, corso Centocelle, via Battisti e arriverà a piazza Fratti dove ci sarà un sit-in. Gli organizzatori si aspettano grande partecipazione alla manifestazione, visto anche il tema che riguarda tutti in prima persona. «Noi giovani e studenti – scrivono gli organizzatori presentando l’evento - chiediamo ai leader politici di imporre misure drastiche per salvare il nostro pianeta, come per esempio vietare gli imballaggi superfl ui della frutta e verdura (abuso di plastica). È importante l’impegno di ogni cittadino, ma non basta. Secondo gli ultimi rapporti dell’Intergovernmental panel on climate change(Ipcc), abbiamo solo 12 anni a disposizione per contenere l’aumento della temperatura terrestre entro +1.5°C. Per fare ciò però è necessario dimezzare le emissioni globali di Co2 entro il 2030 e azzerarle entro il 2050. Nel corso degli anni, molti politici hanno promesso restrizioni e leggi per la salvaguardia dell’ambiente (accordo Parigi 2015), ma nulla è stato attuato. Abbiamo bisogno – hanno concluso - di azioni concrete dai piani alti e le vogliamo adesso». Soltanto ieri è arrivato l’allarme dalla sesta edizione del Global Environmental Outlook (Geo), un rapporto prodotto da 250 scienziati ed esperti provenienti da oltre 70 Paesi e pubblicato mentre i ministri dell’Ambiente di tutto il mondo si trovano a Nairobi per partecipare al forum ambientale di più alto livello. Il verdetto è chiaro: i danni al pianeta sono talmente gravi che la salute delle persone sarà sempre più minacciata se non verranno intraprese azioni urgenti.

(14 Mar 2019 - Ore 10:15)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

  • ''Cerveteri non è stata invitata alla commissione regionale Vas''

    25 May 2019 - MAPPA AREE BIANCHE. La presa d’atto del sindaco Pascucci e dell’assessore Gubetti. «La promessa era che saremmo stati consultati proprio in quella sede per porre le nostre obiezioni»  

  • ''Cupinoro, bando revocato''

    25 May 2019 - Il sindaco Alessandro Grando: "Ringrazio l'Università Agraria per aver mantenuto fede all'impegno preso, il sindaco di Bracciano per non aver mai abbassato la guardia e tutti i cittadini che da anni si battono per la chiusura e la bonifica della discarica"

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy