Home » » Flavioni: sfida alla portata

 

Flavioni: sfida alla portata

PALLAMANO, SERIE A1. Le gialloblu dirette da coach Patrizio Pacifico di scena sabato alle 18 sul rettangolo del Leonessa Brescia. Chiara Bonamano: «Non sottovalutiamo le avversarie. Servono testa, cuore e gambe»

di GIAMMARCO MORGI

Pronta a tornare in campo la Flavioni Handball Civitavecchia che, stavolta, sarà impegnata in una partita probabilmente più abbordabile di quelle disputate nelle utlime due uscite; almeno sulla carta. Le civitavecchiesi, infatti, saranno di scena sabato alle 18, nel match valevole per la 19^ giornata del campionato di pallamano femminile di serie A1, sul rettangolo del Leonessa Brescia; formazione attualmente nona in classifica a quota 17 punti. (Agg. 08/03 ore 18.01 SEGUE)
IL PUNTO SULLA SITUAZIONE DELLA FLAVIONI - Le gialloblu dirette da coach Patrizio Pacifico, ancora relegate sull’ultima casella con 4 punti all’attivo insieme al Teramo, dovranno ancora fare a meno di Bartoli, sempre ferma ai box a causa di un infortunio; mentre potranno contare su una Sheila Hiraldo sempre più ristabilita nella forma fisica dopo l’infortunio alla mano destra subìto ormai diverse settimane fa. Una gara comunque difficile per le ragazze della Flavioni che, però, dovranno necessariamente cercare di fare punti per uscire dalla zona rossa della classifica e cercare di centrare quella che sarebbe una storica salvezza nel massimo campionato nazionale tanto quanto lo fu quella ottenuta nella passata stagione. (Agg. 08/03 ore 18.33 SEGUE)

IL COMMENTO DELLA GIALLOBLU CHIARA BONAMANO - A commentare la gara una delle giocatrici della Flavioni più in forma al momento, ovvero Chiara Bonamano; pronta a confermarsi ancora. «In settimana - spiega la gialloblu - abbiamo lavorato molto  sulla difesa, perché con una retroguardia attenta e solida possiamo mettere in difficoltà qualunque avversaria. Inoltre abbiamo dedicato grande attenzione alla velocità nel giro palla e alla rapidità dei movimenti tattici, visto che le ripartenze possono spesso essere decisive per centrare la vittoria. Il Leonessa Brescia penso possa essere giudicata come una squadra alla nostra portata, sicuramente più semplice da affrontare rispetto alle ultime due avversarie che abbiamo incontrato; ma in ogni caso non possiamo permetterci di sottovalutare le rivali. Giocheremo, infatti, sul loro rettangolo e anche se la trasferta non sarà lunga come altre che abbiamo intrapreso durante la stagione, sappiamo che non è mai facile dare il massimo dopo il viaggio in pullman. In ogni caso, però, non abbiamo molte scuse quindi l’obiettivo resta la vittoria». Infine la giocatrice della Flavioni suona la carica per le sue compagne con uno slogan davvero significativo. «Dobbiamo - conclude Chiara Bonamano - provare a vincere a tutti i costi e serviranno testa, cuore e gambe». (Agg. 08/03 ore 19)

(08 Mar 2018 - Ore 18:54)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

  • Luci e ombre della Multiservizi

    15 Dic 2018 - Al conseguimento di utili si contrappone il disagio delle maestranze delle farmacie comunali. Da tempo lamentano condizioni di lavoro gravato da turni impossibili a causa di personale licenziato o pensionato che non è stato mai reintegrato; tagli persino sui buoni pasto e mancato riconoscimento dei premi di produzione   

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy