LUNEDì 24 Aprile 2017 - Aggiornato alle 20:30

Home » » Fattore B Corp, profitto per il benessere

 

Fattore B Corp, profitto per il benessere

L’Italia guida la rivoluzione con oltre 40 unità

Oltre 2.000 aziende in 50 Paesi e 130 settori differenti; 150mila persone, una media di 75 persone per azienda e un fatturato complessivo di 22 mld di euro, con una media di 11 mln ciascuna. Sono i numeri globali delle B Corp, imprese che usano il potenziale del business per avere un impatto positivo sulla società e la biosfera. E l’Italia con le sue oltre 40 B Corp, che si stima diventeranno 150 nel 2017, si presenta come la seconda community europea dopo l’Olanda. A Milano per la prima volta, tutte le B Corp italiane si sono riunite nello spazio Base, per presentarsi al Paese e condividere il significato e i valori di questo nuovo paradigma imprenditoriale. Nate negli Stati Uniti nel 2006, le B Corp sono aziende che formano un movimento globale che va oltre l’obiettivo del profitto per innovare attraverso un impatto positivo verso le persone, l’ambiente e le comunità in cui operano.
Il modello è tradizionale, hanno un fatturato, fanno utili, si quotano in Borsa. Ma il business è generato mantenendo i più alti standard ambientali e sociali (dai bonus ai dipendenti al rispetto dei lavoratori nei Paesi in via di sviluppo, al rispetto per l’ambiente).
A catalizzare questo movimento in Italia a partire dal 2012 è stata Nativa, Country Partner di B Lab per l’Italia, tra le aziende fondatrici del movimento B Corp in Europa, prima B Corp in Italia e una delle prime al mondo. Nativa, in collaborazione con le prime B Corp italiane, è anche stata la principale promotrice dell’introduzione della forma giuridica di Società Benefit nel nostro Paese. B Lab è l’organizzazione non profit, fondata nel 2006, al servizio di un movimento globale con l’obiettivo di diffondere questo paradigma di business e che rilascia la certificazione B Corporation.
«Oggi le aziende rappresentano la più grande forza sul Pianeta - spiega Eric Ezechieli, co-founder di Nativa -Il nostro futuro sarà prospero se riusciremo ad indirizzare questo potenziale straordinario in una direzione virtuosa, che crei valore per tutta la società». Per Paolo Di Cesare, co-founder di Nativa, «è in corso una trasformazione epocale. L’Italia è all’avanguardia in questo movimento globale e siamo certi che da qui non si torna indietro».
«L’Italia è in prima linea in questo movimento per una ragione molto chiara - ribadisce Bart Houlahan, co-inventore delle Benefit Corporation, co-fondatore di B Lab - i valori fondamentali della comunità B Corp, l’eccellenza in termini di scopo, responsabilità e trasparenza, sono radicati nel Dna di gran parte del tessuto imprenditoriale italiano».
A gennaio 2016, l’Italia ha introdotto nel proprio ordinamento la Società Benefit. La gestione delle Società Benefit richiede agli amministratori il bilanciamento tra l’interesse degli azionisti e l’interesse della collettività.
Per una Società Benefit è prevista la nomina del responsabile dell’impatto e la pubblicazione di una relazione annuale per descrivere le azioni svolte, i piani futuri e la misura dell’impatto dell’azienda sulla società e sull’ambiente.
«Con orgoglio - ricorda Mauro Del Barba, senatore e promotore della legge Società Benefit - abbiamo lavorato per introdurre nel nostro ordinamento le Società benefit e oggi siamo il primo Stato sovrano al mondo ad averlo fatto. La vera sfida però non è ancora vinta: vogliamo, dobbiamo supportare questo cambiamento con un grande piano di riforme complessive del Paese per fare dell’Italia il cuore di questa rivoluzione attorno a cui costruire una nuova Europa del benessere sociale».

(08 Dic 2016 - Ore 14:40)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Civitavecchia, L'occhio

Writers (foto Mauro Mari)

Civitavecchia, L'occhio

Tramonto (foto Giada Matera)

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
banner CivonSale
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005

Quotidiano telematico fondato nel 1999 - Editore SEAPRESS srl, c.f. 06832231002
Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471
Direttore responsabile Massimiliano Grasso - © Copyright 1999-2017 SEAPRESS - Privacy Policy