Home » » Per essere ricordati servono i fatti, non le firme
sulle insegne

 

Per essere ricordati servono i fatti, non le firme
sulle insegne

IN PUNTA DI PENNA

di MARAGATA'
A Civitavecchia accadono fatti che in altre città  verrebbero considerati abnormi, senza che chi li ha prodotti provi un minimo d'imbarazzo.
Anzi, in qualche caso gli autori, forse per mancanza di senso dell'opportunità , di realismo, di rispetto per l'intelligenza altrui, si abbandonano ad una sorta di malcelata soddisfazione degna delle migliori cause.
Un caso emblematico di ciò è l'enorme cartellone affisso nell'edificio della ex centrale di Fiumaretta con sopra impresso Comune di Civitavecchia Assessorato ai lavori pubblici- grandi opere recante in calce il nome del sindaco Saladini e dell'assessore De Paolis.
A parte il fatto che, almeno da quanto mi risulta, nell'edificio dovrebbero essere allocati altri assessorati, apporre nomi ad una targa, peraltro di formato gigantesco, rappresenta una grottesca quanto inutile esibizione.
Gia nel passato, altri sindaci ed assessori apponevano i loro nomi a cartelloni istituzionali che il buon gusto e prassi consolidate avrebbero voluto anonimi. Ricordo le inaugurazioni, in pompa magna, di opere insignificanti. Ricordo la cerimonia, con banda e buffet, per 1'accensione delle luminarie di natale. Ma con il mega cartellone ritengo si sia superato il limite del buon senso e della serietà .
Per carità , non c'e da fare drammi per questo fatto di per sà© marginale. Ciò che mi preoccupa è il motivo per cui si incorre in tali leggerezze.
Qualcuno pensa alla voglia di protagonismo; altri lo ritengono invece la conseguenza di una malcelata ed eccessiva autoconsiderazione. Personalmente ritengo che tutto sia dovuto alla consapevolezza che, da cinque mesi, questa Amministrazione abbia poco prodotto e il cartellone sia stato un modo per ricordare alla città  la propria esistenza.
Nelle sue esternazioni televisive il Sindaco sostiene che per rendere tangibile il lavoro che sta compiendo occorreranno anni. Spero che nel frattempo si possa occupare anche di questioni per cui non è necessaria grande elaborazione e tempi lunghi quali la pulizia delle strade, il traffico, il verde, 1'ultimazione di qualche opera da tempo iniziata.
Se farà  ciò, possibilmente utilizzando i ritagli di tempo disponibili dal prezioso lavoro di programmazione del nostro non immediato futuro, forse non avrà  più necessità  di registrare il suo nome su targhe e cartelloni; i cittadini cominceranno a notare la sua presenza e quella della Giunta Municipale.

(28 Ott 2006 - Ore 20:44)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Elisabetta Nibbio
Riproduzione riservata.
È vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy