Home » » Engie voleva comprare Port Utilities

 

Engie voleva comprare Port Utilities

Emergono nuove indiscrezioni dietro l’avvio del procedimento di decadenza della concessione: i rilievi dell’Adsp iniziarono dopo questo episodio e il rifiuto della famiglia Russo a cedere l'azienda. Fu Di Majo a presentare i manager del colosso francese, per il quale lavorava lo studio legale da cui proveniva il presidente del porto

CIVITAVECCHIA - In attesa di sapere come l’Adsp valuterà le controdeduzioni di Port Mobility e Port Utilities relativamente ai procedimenti avviati rispettivamente per la revoca e la decadenza delle concessioni di servizi di interesse generale, emergono alcune indiscrezioni che, qualora trovassero conferma, renderebbero quantomeno imbarazzante la posizione del presidente dell’Authority Francesco Maria Di Majo.
Nel maggio scorso, infatti, il numero uno di Molo Vespucci convocò i vertici di Port Utilities per una riunione il cui scopo sarebbe stato quello di presentare al presidente della società concessionaria dei servizi di acqua, elettricità e dati, alcuni manager di Engie, il colosso francese dell’energia che prima si chiamava Gas de France Suez e per il quale Civitavecchia è un centro strategico in Italia. Engie è infatti azionista di riferimento di Tirreno Power e sta cercando da mesi di convincere il sindaco Cozzolino a partire con un discutibilissimo project financing per l’illuminazione pubblica ed altri servizi comunali.
Dopo le presentazioni di rito, a quanto pare Port Utilities accolse l’invito di Di Majo a valutare se esistesse la possibilità di collaborare con Engie, che però, in una successiva riunione, rilanciò subito, dicendo a chiare note alla famiglia Russo, azionista di maggioranza di P.U., di non volersi limitare ad un accordo commerciale, ma di volere acquisire il controllo dell’azienda. 
Dopo il rifiuto di Russo, che si disse non interessato a cedere la maggioranza della società, lo scorso mese di agosto, come ricostruito dagli stessi vertici della concessionaria nelle proprie controduzioni, iniziarono le contestazioni dell’Adsp, con una vera e propria escalation che a dicembre ha portato all’avvio del procedimento di decadenza.
Sarà stata una semplice coincidenza?
Certo è che se così fosse, le coincidenze sarebbero almeno due: prima di approdare alla guida dell’Adsp, infatti, l’avvocato Di Majo lavorava presso la sede romana di un prestigioso studio legale internazionale che tra i propri clienti vanta proprio il gruppo Engie. Ora, al di là, delle singolari coincidenze, appare comunque almeno inopportuno che il presidente dell’ente di garanzia e controllo di un porto organizzi incontri per ‘‘sollecitare’’ l’avvio di rapporti commerciali tra gruppi imprenditoriali, che poi si rivelano veri e propri tentativi di scalate fallite, con tanto di avvio di procedimenti che in un contesto simile potrebbero anche apparire come una sorta di ritorsione, per poi mettere in gara i servizi tolti al precedente concessionario. Gara in cui, c’è da scommettere, semmai ci si dovesse arrivare, Engie sarebbe tra i più forti probabili partecipanti.

(20 Gen 2019)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

  • Blitz di Goletta Verde al largo di Tvn

    10 Ago 2019 - Esposto uno striscione con scritto "Nemico del clima". Legambiente: "Nel Lazio sono pari a 11,5 milioni di tonnellate le emissioni della produzione energetica da fonti fossili, il 78,5% provenienti dalla ciminiera di Civitavecchia" 

  • Servizio irriguo, garantito fino al termine della stagione

    07 Ago 2019 - Il sindaco annuncia che ha ufficialmente richiesto alla Multiservizi la proroga al 30 settembre. Pascucci: «In autunno sarà necessario trovare delle soluzioni alternative»  

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy