Home » » Don Ciotti incontra i ragazzi dell’istituto Marconi

 

Don Ciotti incontra i ragazzi dell’istituto Marconi

Venerdì presso l’aula magna della scuola il sacerdote ha raccontato la sua esperienza agli studenti

CIVITAVECCHIA - Venerdì 28 settembre, presso l’aula magna dell’istituto Guglielmo Marconi di Civitavecchia, si è tenuto un incontro tra i ragazzi della scuola e Don Luigi Ciotti, presidente dell’associazione Libera contro le mafie e fondatore del Gruppo Abele.

Sono stati trattati diversi argomenti: il problema della mafia, l’uso delle droghe tra i giovani, l’utilizzo improprio di dispositivi e strumenti tecnologici come gli smartphone e i social media, la tendenza a delegare non impegnandosi in prima persona, l’importanza dell’istruzione per una conoscenza non superficiale ma approfondita della realtà. Tutte queste tematiche sono state affrontate da Don Ciotti in modo semplice e diretto, raccontando le esperienze vissute in prima persona nel corso della sua vita.

L’incontro è iniziato, dopo le varie presentazioni con il dirigente dell’istituto, i ragazzi e i professori, con il racconto della sua infanzia ricca di difficoltà a causa della situazione economica della famiglia, povera ma dignitosa. Questa condizione gli ha permesso, attraverso gli insegnamenti della madre, di acquisire un forte senso di giustizia,da perseguire tuttavia senza mai reagire con violenza alle discriminazioni fisiche o verbali. Don Ciotti ha ribadito il suo pensiero sui social media e la tecnologia: tali strumenti devono essere utilizzati con razionalità e non possono sostituire i rapporti con i contatti: “L’unità dei rapporti umani è la relazione, è la conoscenza, che ti permette di scoprire che l’altro è molto più vicino di ciò che sembra, e accogliere gli altri significa accogliere séstessi”.

A questo proposito ha ricordato un episodio della sua adolescenza, rivelatosi poi fondamentale per le sue scelte future. Tornando da scuola, don Ciotti vedeva sempre un senzatetto seduto su una panchina a leggere e sottolineare libri. Un giorno prese coraggio e gli rivolse la parola, senza che l’uomo gli rispondesse. Non si perse d’animo e nei giorni successivi ci riprovò senza sosta, fino ad aprire un dialogo. Si creò un rapporto tra i due e Ciotti scoprì che si trattava di un medico molto stimato, finito ai margini della società per varie vicissitudini. L’uomo gli fece notare che i ragazzi che frequentavano il bar di fronte alla panchina si recavano lì per fare uso di droghe, parola allora neanche conosciuta dal giovane. Pochi giorni prima di morire, gli chiese di aiutare i ragazzi in difficoltà. È dunque anche grazie a lui che don Ciotti ha scelto di intraprendere nella sua vita questa strada piena di insidie, contro le mafie e le dipendenze.

Dopo aver raccontato le sue storie ricche di insegnamenti ericordato personaggi come Falcone, Borsellino e don Puglisi, ha ricevuto la targa del premio “Libera informazione – Memorial Sandro Mecozzi”. Don Ciotti si è quindi dedicato ancora agli studenti, che gli hanno rivolto le loro domande. Particolarmente significative sono state le parole finali del sacerdote, che ha invitato i giovani “a riempire la vita di vita, di senso, di significato, a vivere e non lasciarsi vivere”, e a essere protagonisti del cambiamento nella società, perché “il cambiamento ha bisogno di ciascuno di noi: è solo unendo le forze degli onesti che si può diventare una forza etica, sociale, culturale, politica in senso lato, come servizio per il bene comune”.

L’incontro si è concluso con un grande applauso e un ringraziamento speciale a Don Ciotti da parte del prof. Nicola Guzzone, dirigente dell’Istituto Marconi, di tutti i professori e i ragazzi presenti in aula magna.

Giovanni Alfano

IVB Informatica IIS Marconi

(03 Ott 2018 - Ore 19:16)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy