Home » » Dodici personaggi in uno con "La Banda"

 

Dodici personaggi in uno con "La Banda"

di CAROLA MILANA 

CIVITAVECCHIA - Amore, avventura e passione; sono gli ingredienti di uno spettacolo che si preannuncia molto emozionante e che andrà in scena domani alle 21 e domenica alle 19 al Nuovo Sala Gassman. 
Sul palco, Federico Perrotta con “La Banda” di Pierpaolo Palladino per la regia di Manfredi Rutelli, Consulente musicale: Vincenzo Meloccaro. Swing, twist, mambo e carrarmati, in uno spettacolo tratto  da una storia vera e dedicato a chi si è imboscato sotto le armi ed a chi lo fa tutt’ora nella vita.  
Perrotta nasce e cresce in provincia di Pescara. 
Cresciuto con la voglia di recitare inizia da piccolissimo, alle elementari. Cresce facendosi le ossa tra villaggi turistici e matrimoni, che dichiara essere stati una palestra. Tra il 2001 è il 2002 si trasferisce a Roma grazie anche alla spinta e al forte sostegno di entrambe i genitori. Frequenta diverse accademie tra cui il Laboratorio di metodo Stanislavskij e l’Accademia Corrado Pani diretta dai fratelli Insegno, dove stringe un’amicizia e una collaborazione che dura tutt’ora. 
Prende parte a diversi spot pubblicitari, trasmissioni televisive, fiction e cinema, sempre rimanendo umile nel suo “sottobosco” facendo però modo di farsi notare e di essere fautore del proprio futuro. Nel weekend arriva al Gassman con ‘‘La Banda’’, spettacolo scritto circa 25 anni fa, messo in scena pochissime volte e mai più ripreso, finché lo stesso autore non conosce l’attore che ritiene perfetto per quella parte. Federico sarà intento a rappresenta 12 personaggi differenti nel monologo che viene messo in scena nella sua versione originale. 
‘‘Questo spettacolo mi rende orgoglioso e ha dato modo di farmi misurare con uno stile al quale non ero abituato” dichiara l’attore, il quale dovrà raccontare i suoi ricordi sotto la leva, paragonando il suo lavoro a quello che fanno oggi nonni e genitori che hanno vissuto quelle esperienze. 
In questo caso il protagonista, il Soldato Virgili, cerca di fuggire in ogni modo dallo sforzo della battaglia, entrando nella Banda Militare, nella quale però si ritrova a fare ulteriori fatiche, guidato da un Generale convinto che la potenza della musica faccia smuovere i carrarmati. Uno spettacolo questo incentrato sull’amore incondizionato per la musica e come lo stesso amore vuole, che riesce a dare movimento ad ogni cosa.

(11 Gen 2019)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy