Home » » Detenuto civitavecchiese associato a una colonia agricola

 

Detenuto civitavecchiese associato a una colonia agricola

Gli agenti del commissariato hanno eseguito il provvedimento disposto dal Tribunale di Sorveglianza: l’uomo è stato tradotto in Sardegna

CIVITAVECCHIA - Una misura veramente singolare quella arrivata tra capo e collo a un civitavecchiese sulla quarantina, con vari precedenti per droga e furto, resistenza a pubblico ufficiale. Dopo varie condanne e successive reclusioni, questa volta il Tribunale di Sorveglianza ha disposto per lui un provvedimento parecchio educativo e mirante al recupero: il trasferimento presso una colonia agricola di Isili, nel sud della Sardegna, una particolare Casa di Reclusione che discende direttamente dalla tradizione dei bagni penali.

Il reinserimento che parte dal contatto stretto con il lavoro e con la natura, questo ha previsto il magistrato, che ha affidato agli agenti del commissariato di viale della Vittoria il compito di tradurre il civitavecchiese presso la struttura sarda. Nei giorni scorsi infatti gli agenti del dottor Nicola Regna hanno proceduto: ora il detenuto si trova in località Sarcidano nel comune di Isili, a fare i conti con l’allevamento e la cura di bestiame e con le coltivazioni.

La colonia penale agricola di Isili è una struttura carceraria aperta, estesa per 650 ettari tra boschivi e seminativi, dove i detenuti si dedicano ad attività agricole e di allevamento. Costruita a fine ‘800, costituiva un paese indipendente con ufficio postale, scuole e  Caserma dei carabinieri. L’istituto è localizzato in una zona isolata e non servita dai mezzi pubblici, alla colonia si accede dalla strada che collega Santa Sofia di Laconi a Villanovatulo, a qualche chilometro dalla zona industriale di Isili. La popolazione è composta da detenuti e internati, ristretti che pur avendo scontato la loro pena sono sottoposti a misura di sicurezza perché ritenuti socialmente pericolosi.

(13 Gen 2018 - Ore 20:26)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
banner CivonSale
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

  • Lunedì non si ritira l’umido

    19 Gen 2018 - CERVETERI - Elena Gubetti, assessora all’Ambiente, rende noto che a causa di un’emer ...

  • Scarichi a mare: fuori i responsabili

    19 Gen 2018 - Non una scoperta choc quella di questi giorni ma uno scempio ambientale che dura da anni perchè a Ceri non c’è mai stato il depuratore. Riunione operativa tra il sindaco Pascucci, l’ufficio tecnico del Comune e i vertici di Acea Ato 2 sul tema della depurazione. La Procura di Civitavecchia ha aperto un fascicolo contro ignoti per appurare le responsabilità

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 - Editore SEAPRESS srl, c.f. 06832231002
Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471
Direttore responsabile Luca Grossi - © Copyright 1999-2018 SEAPRESS - Privacy Policy