Home » » Crematorio, una messa in esercizio che nasconde ancora diverse ombre

 

Crematorio, una messa in esercizio che nasconde ancora diverse ombre

L’impianto è pronto ad entrare in funzione giovedì prossimo ma le domande lasciate in sospeso sono ancora molte

CIVITAVECCHIA - Una messa in esercizio che nasconde comunque ancora diverse ombre. Perché se il forno crematorio realizzato all’interno del cimitero nuovo di via Braccianese Claudia è pronto ad entrare in funzione, con l’avvio delle attività previsto per giovedì prossimo, sono ancora molte le domande lasciate in sospeso.

Soprattutto c’è un’inchiesta ancora aperta avviata dalla magistratura, con il sostituto procuratore Delio Spagnolo che non avrebbe deciso ancora né per un’archiviazione del caso né tanto meno per un sequestro della struttura, richiesto soprattutto dai comitati di cittadini. La perizia affidata al Ctu sarebbe stata consegnata sui tavoli di via Terme di Traiano già da tempo, ma non sarebbe seguito poi alcun atto ufficiale. Gli stessi carabinieri, che hanno condotto le indagini, poche settimane fa avrebbero relazionato alla Procura, aggiungendo un ulteriore tassello alla delicata vicenda. E questo a seguito infatti di alcuni articoli di giornale e dopo la conferenza stampa del consigliere comunale capogruppo della Svolta Massimiliano Grasso, che ha denunciato come presso l’archivio del Comune gestito da una società di Pomezia fosse stata ritrovata la delibera del 1997 con cui venne approvato il piano regolatore cimiteriale di via Braccianese Claudia, da cui si evincerebbero una ulteriore serie di criticità e difformità per l’impianto.

Da un lato, quindi c’è la società Altair di Paolo Zanghieri che, dopo aver risolto gli ultimi problemi legati all’allaccio del gas, è pronta ad accendere l’impianto: un paio di settimane di prova, dedicate e test e sperimentazioni, e poi la messa a regime garantendo, come si legge sul sito internet della società, “attraverso una tecnologia all'avanguardia, tempi di attesa minimi ed il massimo rispetto per l'ambiente circostante”. Dall’altro una serie di nodi ancora da sciogliere. Come anche la questione del ricorso al Tar presentato dalla stessa Altair contro le prescrizioni volute dal Comune, a partire dal limite di utilizzo di due linee, al monitoraggio h24 dell’impatto ambientale fino al limite massimo di 2080 cremazioni annue. Ma anche in questo caso la pagina non è ancora chiusa. Nel frattempo i comitati sono decisi a mantenere alta la guardia, preoccupati soprattutto per l’ulteriore carico ambientale sul territorio.  

(15 Apr 2018)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Civitavecchia, L'occhio

Quiete dorata (foto Pina Irato)

Civitavecchia, L'occhio

De-Relitti (foto Giammarco Morgi)

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
banner CivonSale
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

  • Legavela, a Livorno la prima tappa nazionale

    20 Apr 2018 - L’Accademia Navale, in collaborazione con il Circolo Velico Antignano, porta nelle acque del porto toscano 12 circoli della Liv

  • Punto e a capo

    20 Apr 2018 - Inutili le trattative. Incontri, veti e schemi non bastano. Si torna al punto di partenza.  ...

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy