Home » » Cpc, al Tamagnini l’Under 19 perde la gara in otto

 

Cpc, al Tamagnini l’Under 19 perde la gara in otto

VERDECALCIO. I ragazzi di Fabio Secondino battuti 3-1 dalla seconda della classe Astrea: da rivedere la direzione dell’arbitro altamente insufficiente. L’Under 17 regionale pareggia 1-1 la sfida contro l’Atletico Vescovio. L’Under 16 provinciale riprende il campionato sabato 19 gennaio 

Si impone per tre a uno la squadra dell’Astrea sui pari età dell’Under 19 regionale di mister Fabio Secondino. Match nervoso in cui ne faranno le spese quattro giocatori, tre sul fronte portuale e uno ospite. Si allontana la zona playoff, ora la terza posizione è a quattro lunghezze. Un tempo per uno e dopo una prima frazione di chiara marca blu Astrea, in cui il risultato si stabilirà sul pari, si assisterà a una  ripresa dal predominio portuale, anche se poi i gol della vittoria arriveranno per gli ospiti.Da rivedere la direzione di Falanga che incappa in una giornata negativa. La gara si mette subito bene per la Cpc2005 con   Memmoli che al secondo illude i portuali, subisce il fallo della retroguardia ministeriale e realizza il penalty concesso da Falanga. Poi la Cpc2005 si addormenta e lascia campo, gioco e occasioni all’Astrea. Cianci al quarto d’ora fa tremare la traversa di Gloria e al trentesimo si va a procurare il rigore del pari.  Sangermano nella realizzazione è freddo e spiazza Gloria.  Si va a riposo sul risultato di parità. Tuona mister Secondino negli spogliatoi e nella ripresa si vede la reazione dei suoi. I portuali attaccano a testa bassa ma su un capovolgimento di fronte passa ancora l’Astrea. Galoppata di Mastrecchia sull’out e cross nel cuore dell’area, Porcu è solo  e può  colpire a botta sicura. Uno a due per gli ospiti. La Cpc2005 non demorde e avrebbe nelle corde il pareggio, ma  non riesce ad impensierire più di tanto Hoffman. La svolta della gara intorno al quindicesimo, quando la Cpc2005 perde consistenza in mezzo al campo dopo essere  finita in dieci per un’ingenuità. Falanga nell’occasione  espelle sia Licco che  Maiuri per reciproche scorrettezze, anche se l’intervento lo fa Maiuri ma Licco decide di farsi giustizia da se, beccandosi lui  il rosso diretto e Maiuri prima il giallo e poi il rosso per doppia ammonizione.  Falanga perde ulteriormente la gara dalle mani, già nel primo tempo in alcune occasioni era apparso confuso nelle decisioni, e dopo aver cominciato a dispensare gialli a destra e manca senza quasi una logica,  perde del tutto il filo. Sansolini nel frattempo ha tra i piedi la palla del pareggio, ma spara alto da buona posizione. Un assedio nella metà campo ministeriale per tutta la ripresa da parte dei portuali,  anche se le vere occasioni se le crea l’Astrea in contropiede. Gloria si fa trovare pronto in almeno tre occasioni e dice di no a Ranieri, Sangermano e Montaldi. Si arriva al recupero, saranno ben 15 i minuti dati senza un motivo plausibile, e prima Sansolini si fa espellere per doppia ammonizione e poi Montaldi, praticamente allo scadere,  sigla il tris in solitaria davanti a Gloria. Nell’occasione Gloria dice qualcosa di troppo a Falanga e anche lui vede gli spogliatoi in maniera anticipata.
Passa l’Astrea meritatamente davanti a una Cpc2005 troppo nervosa, su cui hanno pesato le assenze di quattro giocatori. Una direzione  arbitrale da dimenticare, non solo nel giudizio ma soprattutto nella supponenza a fine gara, e su cui, forse, bisognerebbe iniziare a ragionare in altra maniera.
Un pareggio con tanto rammarico da parte dell’Under 17 regionale, agli annali andrà un rigore sbagliato e un legno colpito. Costa veramente cara l’indecisione iniziale da parte dei difensori centrali portuali,    Nardi ne approfitta e batte l’estremo difensore portuale   siglando cosi il vantaggio del Vescovio. Dopo dieci minuti la Cpc2005 ha l’occasione per riportarla subito in parità,  ma il rigore battuto da  Di Domenico si spegne fuori. La Cpc2005 non demorde e al ventesimo colpisce anche un palo,  Fusini si invola sulla fascia e scocca il tiro che si infrange, però, sul  palo interno.  Al 25’ è Grossi  a sfidare il portiere avversario, che si supera respingendo. Prima del riposo prima  Di Domenico e poi  Cinque vanno vicino al gol, in entrambi i casi finisce  fuori di poco la sfera. La Cpc2005 scende in campo nella ripresa a testa bassa cercando la rete del pari, ma impiega quasi mezz’ora per collezionare l’azione giusta. Dopo un paio di occasioni la CPC2005 pareggia, punizione dal limite e sfera nel cuore dell’area dove  sbuca Gandolfi  che tocca, quanto basta, per superare il portiere avversario. Uno a uno. La CPC2005 ci prova per i restanti minuti ma finisce sul pari la gara. Un punto che, complice lo zero a zero tra Petriana e Monterosi, vale ancora la testa della classifica.
 

(08 Gen 2019 - Ore 21:06)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy