Home » » ‘‘Codice Giuda’’, a Parco Leonardo la presentazione del romanzo di Fabrizio Carcano

 

‘‘Codice Giuda’’, a Parco Leonardo la presentazione del romanzo di Fabrizio Carcano

Fiumicino. Incontro con lo scrittore e giornalista milanese sul suo nuovo giallo dove si intrecciano religione, arte e storia. L’autore: "Sono anche molto affascinato dalla cronaca romana ma la Capitale ha già i suoi scrittori"

FIUMICINO - “Milano, marzo 2018. Il corpo di un sacerdote appeso a una trave, un sacchetto con trenta monete, uno scritto che richiama il Vangelo apocrifo di Giuda e una catena di delitti inquietanti sotto la Madonnina”. E’ quello che si legge, sulla copertina de “Il codice di Giuda”: l’ultimo libro del giornalista e scrittore di gialli milanese, Fabrizio Carcano, uno tra i più amati del genere e che è arrivato a Parco Leonardo, in libreria, per presentare e firmare le copie del volume. «Scrivo libri gialli ambientati tutti a Milano – racconta – oggi mi trovo qui perché la sfida è di farmi conoscere anche dai lettori romani, far conoscere in chiave diversa, quella che viene considerata solo la città della moda, del lusso, della Scala. Invece Milano ha tante anime…anime ‘oscure’ ed esoteriche che io racconto attraverso i miei libri». Arte, religione ed altri misteri milanesi legati ai grandi personaggi storici della città, ispirandosi al filone di Dan Brown (l’autore di thriller tra i più popolari e di maggior successo) intrecciati in situazioni ‘particolari’ che svelano misteri di una Milano che in pochi conoscono. Ed è in questa situazione che il commissario Ardigo’ dovrà indagare sulla scia di sangue ed orrori, con la collaborazione di uno psichiatra uxoricida che lo condurrà sulla pista dell’assassino che uccide interpretando, appunto, il Vangelo. Per il momento, l’autore che ha vissuto due anni a Roma, dice di voler raccontare Milano; ma se dovesse scrivere, in futuro, ispirandosi ai misteri della città eterna, si concentrerebbe sul Vaticano, sulla Santa Sede e le sue vicende celate, le tombe papali. Non solo: “Sono anche molto affascinato dalla cronaca romana: dalla Banda della Magliana, al mistero sulla scomparsa di Emanuela Orlandi e tante altre vicende ‘strane’, rimaste irrisolte. Ma – conclude – Roma ha grandi scrittori, quindi non serve che arrivi proprio io».

(04 Giu 2019 - Ore 10:58)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy