DOMENICA 23 Febbraio 2020 - Aggiornato alle 06:16

Home » » Cocaina, giallo al terminal agroalimentare

 

Cocaina, giallo al terminal agroalimentare

La Guardia di Finanza impegnata a scovare un carico da 30 kg. Una ‘‘soffiata’’ avrebbe spinto le Fiamme Gialle a perlustrare la bananiera ''Berig Sea''. Intervento anche dei sommozzatori e del Gico di Roma. Ma della droga nessuna traccia

E’ giallo su un misterioso carico di cocaina che sarebbe nascosto all’interno della nave bananiera giunta in porto nel tardo pomeriggio di ieri, ma che non sarebbe stato ancora rinvenuto.
Per tutta la giornata di oggi, infatti, un grande dispiegamento di uomini della Guardia di Finanza ha perlustrato da cima a fondo la ‘‘Bering Sea’’, attraccata al Terminal Agroalimentare all’interno dello scalo. Nonostante qualche timida rassicurazione degli addetti ai lavori del Civitavecchia Fruit Forest Terminal, l’impresa che gestisce l’area, i quali hanno parlato di semplici controlli di routine, sembra difficile pensare che si tratti effettivamente di normale amministrazione. Lo testimoniano i numerosi militari delle Fiamme Gialle impegnati nell’operazione, quelli della Dogana giunti subito in aiuto, e addirittura diverse unità speciali proprio della Guardia di Finanza provenienti da Roma. Tra queste anche gli uomini del Gico, il gruppo di investigazione sulla criminalità organizzata, ad alta specializzazione, che ingloba all’interno della propria struttura anche i Goa, i gruppi operativi antidroga.
La Compagnia locale, il Reparto Operativo Aeronavale, la Stazione Navale: oltre 60 gli uomini impegnati nel cercare l’ingente quantitativo di polvere bianca che sarebbe nascosto tra le 1300 tonnellate di banane provenienti dall’Ecuador. Le unità cinofile hanno setacciato l’interno della nave, mentre i sommozzatori controllavano anche la chiglia per controllare che non vi fossero cavità nascoste in grado di poter passare inosservate alle prime ispezioni.
Intanto i militari hanno esaminato con attenzione i diversi pallet ed i container di banane imbarcate. Ma fino a tarda sera il risultato è stato nullo. Eppure, per un così evidente dispiegamento di forze, la ‘‘soffiata’’ era di quelle buone, che senza ombra di dubbio avrebbero portato ad un esito certamente positivo.
La tratta poi non è nuova a simili episodi: basti ricordare, ad esempio, i 250 kg di cocaina scovati proprio dalle Fiamme Gialle nel dicembre del 2006 o i 40 kg della stessa sostanza rinvenuti dalla Polizia di Frontiera lo scorso mese di maggio, a seguito dell’operazione denominata poi ‘‘Bonita’’.
Anche questa volta si tratterebbe di cocaina, nascosta tra le banane e destinata probabilmente al traffico nell’Italia centro meridionale. Sviluppi dell’operazione si potrebbero conoscere nella giornata di domani, quando potrebbe concludersi l’ispezione dell’intero carico.

(04 Set 2007 - Ore 20:58)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Elisabetta Nibbio
Riproduzione riservata.
È vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy