Home » » Cda, la Finanziaria ci mette un punto

 

Cda, la Finanziaria ci mette un punto

L’articolo 74 del testo varato dal Governo prevede che consiglieri e assessori non possano entrare nei consorzi.Sarebbe possibile solo dopo due anni dalle dimissioni dagli incarichi comunali. Via libera invece agli amministratori nelle Spa, ma a costo zero


di MASSIMILIANO MAGRI'

I consigli di amministrazione, croce e delizia di tutti i governi cittadini, argomento sotterraneo di ripicche e polemiche nelle coalizioni che, indipendentemente dal colore politico, si alternano al governo della città, smetteranno finalmente di essere al centro del dibattito. Se il testo dell’articolo 74 della Finanziaria varata dal Governo non subirà modifiche nel corso dell’esame in Parlamento non ci sarà spazio per consiglieri comunali, assessori e sindaci nei consorzi. Gli amministratori potranno invece sedere nei cda delle partecipate, ma a costo zero.
Per i consorzi, in particolare (nel caso di Civitavecchia il Medio Tirreno, il Nuovo Mignone e quello della Zona Industriale) il comma d è perentorio e decreta non solo l’incompatibilità tra le due cariche ma stabilisce anche che, anche qualora il consigliere si dimettesse, non potrà comunque assumere l’incarico nel cda prima di due anni.
Per le partecipate (Etruria Servizi ed Etm), invece, la possibilità della doppia carica c’è, ma, come prevede il comma o, senza indennità per gli amministratori. La nuova disposizione, se confermata, spalancherebbe dunque la porta alla proposta del sindaco Saladini di sancire il divieto del doppio incarico, con la costruzione di una sorta di codice etico che impedisce a chi amministra la città di occupare posti remunerati nei consigli di Amministrazione. Tutto facile per il Sindaco, visto che, se per i consorzi sarebbe addirittura impossibile, per le Spa diventerebbe certamente poco appetibile un incarico a costo zero e non ci dovrebbe quindi volere molto per convincere i consiglieri a desistere dall’intento di migrare verso enti e società. Anche se sembrerebbe che si sia già aperta la discussione sulla definizione di ‘‘amministratore’’. Mentre per quanto riguarda gli enti, cioè i consorzi, nell’articolo 74 viene spiegato infatti esplicitamente che l’incompatibilità riguarda anche i consiglieri, per le Spa si parla genericamente di ‘‘amministratori’’, tanto che qualcuno ci ha già visto l’intenzione, da parte del Ministro Padoa Schioppa, di indicare con questa parola solo gli assessori e il sindaco. In ogni caso qualsiasi consigliere ci penserebbe due volte prima di fare il puntiglioso sulle intenzioni del Governo di attribuire l’uno o l’altro significato alla parola, se non altro per non sembrare attaccato alle indennità dei Cda. Almeno si spera.

(26 Ott 2006 - Ore 20:45)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Elisabetta Nibbio
Riproduzione riservata.
È vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy