Home » » Blitz all’alba contro i clan di Ostia

 

Blitz all’alba contro i clan di Ostia

Elicotteri, unità cinofile, 250 agenti tra polizia, carabinieri e finanza. Sequestrate armi e droga, perquisizioni nella palazzina degli Spada

OSTIA – A seguito dei recenti fatti di cronaca, ieri dalle prime luci dell’alba è scattata un’operazione nei quartieri di Ostia, e in particolare nella zona di Ostia Nuova, una vasta operazione di controllo delle forze dell’ordine.  Alla maxi-operazione, che ha portato al sequestro di armi e droga, hanno partecipato la Polizia di Stato, l’Arma dei Carabinieri e la Guardia di Finanza: 250 gli uomini complessivamente impiegati.
L’iniziativa operativa, informa il Dipartimento di Pubblica sicurezza, attraverso mirate e capillari attività di controllo del territorio, “è finalizzata a realizzare un incisivo contrasto delle situazioni di illegalità e al potenziamento dei presidi delle forze di polizia già operativi”.
Nel corso dell’operazione sono impiegate unità cinofile, elicotteri, unità navali, equipaggi dei Reparti Prevenzione Crimine della Polizia e Compagnie intervento operativo dei Carabinieri di supporto ai già presenti dispositivi di controllo del territorio.
Perquisizioni nel palazzo di Ostia dove abitava Roberto Spada, arrestato nei giorni scorsi per la testata a un giornalista della Rai. Polizia e carabinieri, nell’ambito del servizio di controllo straordinario scattato stamattina, hanno controllato l’edificio dove viveva l’esponente della famiglia Spada prima dell’arresto. Secondo quanto si è appreso, sarebbero state fermate alcune persone la cui posizione è al vaglio.
«Il blitz delle forze di polizia ad Ostia non è destinata ad essere un operazione occasionale, dettata dall’emergenza anche mediatica, ma un primo passo che dovrà essere alimentato da un’azione costante e capace di sgretolare il sistema criminale ed omertoso che sembra ormai condizionare la vita quotidiana dei cittadini». Così Enzo Letizia commenta l’operazione di ieri mattina. 
«Non credo - spiega Letizia - nella militarizzazione del territorio in generale ed a maggior ragione per quelle che sono le dinamiche delinquenziali di Ostia credo che occorrano azioni investigative mirate insieme ad una serie di attività di unità specializzate, come ad esempio i reparti prevenzione crimine, per riportare la legalità anche nell’ambito delle attività economiche che sempre più appaiono condizionate da presenze che esercitano indebite pressioni, soffocando l’imprenditoria sana di quella zona». 
«Per fare questo - conclude il segretario dell’Anfp - è però necessario che anche i cittadini facciano la loro parte. Denunciando le azioni di prevaricazione e violenza e rompendo quel muro di omertà che per troppo tempo ha permesso a loschi personaggi di assurgere alla figura di ‘'Padroni di Ostia'’».

(29 Nov 2017 - Ore 08:48)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

  • Blitz di Goletta Verde al largo di Tvn

    10 Ago 2019 - Esposto uno striscione con scritto "Nemico del clima". Legambiente: "Nel Lazio sono pari a 11,5 milioni di tonnellate le emissioni della produzione energetica da fonti fossili, il 78,5% provenienti dalla ciminiera di Civitavecchia" 

  • Servizio irriguo, garantito fino al termine della stagione

    07 Ago 2019 - Il sindaco annuncia che ha ufficialmente richiesto alla Multiservizi la proroga al 30 settembre. Pascucci: «In autunno sarà necessario trovare delle soluzioni alternative»  

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy