Statistiche Web Gedap

Home » » "Approvato un bilancio ingessato"

Civitavecchia, Politica

"Approvato un bilancio ingessato"

Assente anche oggi l'opposizione. La maggioranza: di politico c'è poco, è la pesante eredità della precedente amministrazione

CONSIGLIO COMUNALE BILANCIO (FOTO TINO ROMANO)

È terminata con l’approvazione del bilancio di previsione 2012 e degli ordini del giorno aggiuntivi la tre giorni dedicata al Consiglio comunale civitavecchiese. Un bilancio che lascia l’amaro in bocca ai consiglieri che questa mattina hanno detto sì alla sua approvazione, ribadendo ancora una volta che si tratta “non di un atto politico ma della pesante eredità lasciata dalla precedente amministrazione”. Né è mancata anche oggi l’occasione per ribadire l’assenza dell’opposizione tra i banchi della Pucci . “Il lavoro da noi svolto oggi – ha sottolineato il consigliere della Lista Tidei Fabrizio Lungarini – si rende necessario a causa di quell’opposizione che oggi rivendica la legalità. Legalità – ha aggiunto – che andrebbe rivendicata da quei banchi che invece hanno lasciato vuoti”, anche durante la votazione della composizione delle Commissioni consiliari “che non fanno altro che rispecchiare la composizione del consiglio comunale. Dove alla maggioranza è stato dato il 63% dei seggi. Idem nelle Commissioni, con il rapporto di 4 a 2 la maggioranza ha il 66% dei seggi. Forse – ha aggiunto Lungarini – loro hanno pensato che abbandonando l’aula nel momento della composizione delle Commissioni, grazie alla loro interpretazione della normativa sarebbero riusciti a bloccare i lavori del Consiglio comunale. Bilancio compreso. Ma così non è stato. Da questo momento – ha poi concluso – posso dichiarare apertamente che il centrodestra è diventato il partito del no”. Approvato anche un ordine del giorno con cui il consiglio comunale chiede all’amministrazione di farsi carico di interpellare il Governo chiedendo ampliare la legge che prevede la riscossione da parte dei Comuni delle piccole isole di una tassa di soggiorno, con un comma che comprenda anche i porti internazionali soggetti di crocierismo come Civitavecchia così da dare la possibilità al Comune una tassazione diretta bypassando il Porto. Anche se i consiglieri hanno comunque espresso la loro volontà di aprire un dialogo proficuo con l’Autorità Portuale in questo senso.
Approvato poi il programma triennale delle opere pubbliche con la richiesta dei consiglieri alla Giunta di sostituire alcuni interventi superflui con altri importanti per la città, come la realizzazione della bretella idrica e le manutenzioni ordinarie al Tribunale di Civitavecchia. Sotto lente di ingrandimento anche il rapporto tra Comune e Porto per la fornitura di acqua potabile. “Occorre regolamentare meglio il rapporto tra Port Utility e Comune, senza passare dalle Sot – hanno spiegato – così da capire quanta acqua forniamo e a che prezzo”. Chiesto inoltre di eliminare dall’elenco dei beni immobiliari alienabili del Comune l’ex Mattatoio e l’Ennio Cima.
“Non si può parlare di un bilancio di previsione 2012, ma del bilancio consuntivo dei primi sei mesi di attività amministrativa – ha detto Tidei – e risente della voragine causata dai debiti della precedente amministrazione. Speriamo di poter presentare alla città, il prossimo anno un bilancio meno gravoso”. Ma a volerci vedere chiaro sull’iter procedurale che ha portato all’approvazione del bilancio 2012 è il consigliere Pdl Dimitri Vitali che parla di “errori nella fase di approvazione del documento”, come ad esempio l’assenza della delibera sui beni immobili alienabili “che dovrebbe essere parte integrante e fondamentale del bilancio e che fino al giorno antecedente il voto non si riusciva a trovare”. Documento, ricorda Vitali “che deve essere inviato ai consiglieri comunali insieme al documento sul bilancio e inserito al massimo 5 giorni prima del consiglio comunale. Ma non solo – ha proseguito – non sono riuscito a trovare nemmeno il piano di fabbisogno del personale nel triennio”. E se queste “irregolarità” dovessero essere verificate “si metterebbe in discussione l’approvazione di un bilancio approvato in tutta fretta nonostante la proroga concessa del Ministero”. Considerazioni “poco gentili” anche sugli interventi dei consiglieri di maggioranza che, a detta di Vitali hanno dimostrato “poca professionalità. I loro interventi – ha spiegato – sembrano puntare soprattutto a giustificare la diversità di opinioni all’interno della colazione di maggioranza, puntando sul gioco di squadra, piuttosto che entrare nel merito”.
 

(29 Giu 2012 - Ore 14:46)

ESPERIASERGIO FILOGONIOROBERTO GUERRUCCI - Baby Junior Teen
ELIAUTO SrlCARROZZERIA LANARIJINFENG - Chinese and Japanese RestaurantMONDO RISPARMIO - Big StoreSTAZIONEMUSICAPARROCHIA CATTEDRALE - San Francesco d'AssisiEuromediaUNICEF - Diamo voce ai bambiniCARROZZERIA LANARIPIZZERIA ANTICA CENTOCELLEBLOCKBUSTER - Noleggio e vendita film, games, PS3 e Xbox
Meteo Lazio