Home » » Attig, il processo si aprirà il 15 luglio

 

Attig, il processo si aprirà il 15 luglio

L’ex assessore citata a giudizio per appropriazione indebita, oltre che per truffa e falso in concorso con il direttore della filiale. I fatti risalgono alla campagna elettorale del 2007, quando la rappresentante dei Riformisti ritirò dalla banca gli ultimi 4.975 euro a nome del committente reponsabile Angelo Pierotti che aveva lasciato l’incarico e che poi denunciò il caso alla Procura della Repubblica

CIVITAVECCHIA - Andranno a giudizio Fabiana Attig e Bruno Martini, l’ex responsabile della filiale locale della banca dove era tenuto il conto corrente elettorale del movimento dei Riformisti in occasione della campagna elettorale per le amministrative del 2007. Il pubblico ministero, infatti, ha disposto direttamente la citazione degli imputati davanti al Tribunale. La prima udienza avrà luogo il 15 luglio. I due devono rispondere delle accuse di truffa aggravata in concorso tra loro e di falsità in scrittura privata. Fabiana Attig è imputata inoltre anche per appropriazione indebita. Come persone offese si sono costituite Angelo Pierotti e la Banca Popolare di Spoleto, nella persona del presidente. I fatti risalgono al maggio 2007. Il dibattimento dovrà chiarire se effettivamente, come sostenuto dall’accusa e dallo stesso Pierotti nelle sue querele, l’esponente dei Riformisti ed il direttore della filiale abbiano tratto in inganno la cassiera, inducendola a credere che lo stesso Pierotti, intestatario del libretto a deposito come committente responsabile della lista civica, fosse a conoscenza della volontà del movimento politico di estinguere il conto, ritirando i 4975 euro residui. La Attig firmò anche dei moduli a nome di Pierotti per l’estinzione del conto, che poi Martini, in seguito all’apertura delle indagini, esibì anche all’autorità giudiziaria. Fabiana Attig si è sempre difesa dichiarando che comunque quei soldi erano del movimento politico, di cui lei era uno dei rappresentanti, e che furono utilizzati per le ultime spese della campagna elettorale, una volta che Pierotti ebbe lasciato, a pochi giorni dal voto, l’incarico di committente responsabile in virtù del quale aveva aperto il libretto. Una linea che evidentemente non ha convinto il magistrato, anche per la presenza – al di là di ogni considerazione sulle motivazioni dell’atto – di documenti palesemente falsificati, senza aver adottato quella che sarebbe stata la procedura più corretta con la nomina di un nuovo committente che a quel punto avrebbe avuto titolo se non altro a reclamare la somma giacente sul conto. Pierotti dal canto suo ha voluto commentare con poche battute la citazione a giudizio: “E’ doveroso attendere il processo – dichiara – ma questa è comunque una prima risposta a qualche giornalista che all’epoca dei fatti sposò ad occhi chiusi la difesa di Fabiana Attig, sostenendo addirittura che io lo avessi minacciato di morte, falsità per cui ho denunciato anche lui, e definendomi in altra circostanza un “servo di servi” con presunti scheletri nell’armadio. A due anni di distanza sto ancora aspettando che gli armadi vengano aperti. Il mio è a disposizione, ma sarebbe bene che finalmente venissero aperti tutti gli armadi di chi sta lasciando andare alla deriva la città, compresi quelli di chi si riempie la bocca scrivendo o dicendo “sfondoni” giorno dopo giorno, dove forse gli scheletri sono ben pigiati. Il tempo è galantuomo e pian piano tutti i nodi stanno venendo al pettine, mostrando chi è “il servo”, che cambia padroni a propria convenienza, e chi può andare in giro a testa alta”.

(25 Mar 2009)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy