Home » » Astori: morto per bradiaritmia

 

Astori: morto per bradiaritmia

L’esame autoptico ha rivelato la causa della scomparsa del calciatore. Domani alle 10 i funerali a Firenze
 

«Morte cardiaca senza evidenza macroscopica, verosimilmente su base bradiaritmica». E’ questo l’esito dell’autopsia sul corpo di Davide Astori. A comunicarlo è stato il procuratore capo di Udine Antonio De Nicolo ai microfoni de ‘‘La vita in diretta’’: «In base alle evidenze dell’esame autoptico effettuato in data 6 marzo 2018 sul cadavere di Astori Davide Giacomo, in riferimento alla causa di morte, la si può indicare come causa di morte cardiaca, senza evidenze macroscopiche, verosimilmente su base bradiaritmica, con spiccata congestione poliviscerale ed edema polmonare. Per la diagnosi definitiva, sono necessari approfonditi esami istologici». Il cuore dell’ex difensore della Fiorentina avrebbe rallentato il battito fino a fermarsi. Secondo l’autopsia effettuata ieri, potrebbe rintracciarsi in una bradiaritmia la causa della morte prematura di Davide Astori, il Capitano della Fiorentina morto improvvisamente domenica scorsa a soli 31 anni. Una bradiaritmia è un disturbo nella genesi o nella conduzione dell’impulso elettrico. È inclusa quindi, spiegano gli esperti, la malattia del nodo del seno che si manifesta con basse frequenze sinusali o improvvisa assenza della genesi del battito. I disturbi bradiaritmici, continua Humanitas, possono associarsi a sintomi come debolezza, affaticabilità, capogiro, lipotimia o sincope. Se le bradiaritmie si presentano in corso di terapia con farmaci che possono esserne responsabili, la sospensione della terapia può risolvere il problema. A seconda della sede e dell’entità del blocco, nonché alla presenza di sintomi associati, può essere indicato l’impianto di un pacemaker. Le bradiaritmie, segnalano gli esperti di Humanitas, sono prevalentemente l’espressione di un invecchiamento del «sistema elettrico» del nostro cuore, per tale motivo non esistono programmi di prevenzione particolari. È tuttavia necessario effettuare una valutazione aritmologica qualora ci fosse una certa familiarità per difetti del battito cardiaco o fosse nota una preesistente condizione di bradicardia, concludono. «Dalle prime rilevazioni non sembrerebbe trattarsi di cause esterne diverse da quelle di una morte naturale - ha aggiunto De Nicolo - Prudenzialmente i nostri consulenti spiegano che si dovrà attendere l’esito degli esami istologici per un pronunciamento definitivo. Hanno chiesto 60 giorni di tempo. E da quel momento avremo un quadro completo». L’autopsia di Astori è stata eseguita dal direttore del Centro di patologia vascolare dell’Università di Padova, Gaetano Thiene, e dall’anatomopatologo, professore di medicina legale all’Università di Udine, Carlo Moreschi. La Procura ha firmato il nulla osta per la restituzione della salma ai familiari. All’autopsia ha assistito un consulente della famiglia Astori, nominato dal fratello di Davide, Marco. I funerali del capitano della Fiorentina verranno celebrati domani alle ore 10, nella Basilica di Santa Croce, dal cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze. In concomitanza con lo svolgimento della funzione funebre, il sindaco Dario Nardella ha proclamato il lutto cittadino. Per la giornata di oggi, presso il Centro tecnico Federale di Coverciano è stata allestita la camera ardente per l’ultimo saluto a Davide Astori.
 

(06 Mar 2018 - Ore 20:23)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy