Home » » Asl Roma 4, lo screening del colon retto direttamente a casa

 

Asl Roma 4, lo screening del colon retto direttamente a casa

Azienda sanitaria locale ancora in prima linea per la prevenzione con il progetto sperimentale che spedirà nelle abitazioni degli utenti il kit con tutto il necessario

CIVITAVECCHIA - Prosegue il progetto sperimentale della Asl Roma 4 che porta lo screening del colon retto direttamente nelle case degli utenti. Un sistema innovativo, infatti, arriverà un invito in busta chiusa, che sarà recapitato a mezzo posta, nelle case degli utenti interessati. Si parla di 45mila utenti l’anno. Dentro la busta è già presente il kit per la campionatura con le istruzioni di prelievo e confezionamento.

La persona non dovrà fare altro che seguire le istruzioni riportate e inserire il campione nella provetta inviata a casa. Dopo averla chiusa e inserita nell'apposita busta, seguendo le indicazioni per l'uso, potrà recarsi presso una qualsiasi buca delle lettere e inviare la busta preaffrancata. 

Una tecnologia avanzata di microchip inserita all'interno della provetta misurerà la temperatura del campione, che quando arriverà al laboratorio della Asl, avrà registrato l'avvenuta conservazione del campione. Inoltre un sistema di etichette a riconoscimento automatico garantirà l'abbinamento corretto sul sistema gestionale. Questa procedura innovativa, adottata sperimentalmente per un numero di mesi sufficiente a valutarne l'impatto, (cinque mesi)  ha la finalità di agevolare le persone che non avranno più limitazioni di giorni ed orari per il ritiro e la riconsegna del kit di esame. L'obiettivo finale è quello di aumentare l'adesione allo screening che al momento è su livelli non soddisfacenti. La busta preaffrancata con la provetta arriverà direttamente alla Asl per le analisi.(agg. 26/11 ore 16.47) segue

"OCCORRE SENSIBILIZZARE I CITTADINI A PARTECIPARE". “Purtroppo – spiegano dall’azienda sanitaria locale - lo screening del colon retto è quello con meno adesioni da parte dell’utenza. Occorre sensibilizzare i cittadini a partecipare, ricordando che un semplice esame che non costa né tempo né fatica ed è “non invasivo” davvero può salvare la vita. Gli utenti spesso sottovalutano l’importanza di questo tipo di screening, pensando che un test così semplice da effettuar, non possa essere “efficace” come un esame del sangue o un test invasivo. Ed è proprio questo punto di vista che si deve cambiare, lo screening del colon retto è in egual proporzione semplice ed efficace, per questo è così importante farlo. La prevenzione è la migliore arma che possediamo per salvaguardare la nostra salute”. (agg. 26/11 ore 17.20)

I CASI IN ITALIA. In Italia ogni anno oltre 52mila persone si ammalano di tumore del colon-retto. Ciò vuol dire che è la forma di cancro in assoluto più diffusa nella popolazione italiana. Oltre sei pazienti su dieci, però, risultano vivi cinque anni dopo aver scoperto la malattia. In Italia lo screening per il tumore del colon rientra nei Livelli essenziali di assistenza (Lea), come quello per il tumore al seno e il tumore della cervice uterina. L'approccio in uso nel nostro Paese prevede che, tra i 50 e i 69 anni, a cadenza biennale, uomini e donne effettuino su invito della propria Asl il test del sangue occulto nelle feci. Si tratta di un esame semplice, che la Asl Roma 4 ha reso ancora più semplice. Consiste nella raccolta (eseguita a casa) di un campione di feci e nella ricerca (in laboratorio) di tracce di sangue non visibili a occhio nudo.

Lo screening basato sulla ricerca biennale del sangue occulto nelle feci si è dimostrato efficace nel ridurre incidenza e mortalità per cancro colo-rettale. (agg. 26/11 ore 17.55)

(26 Nov 2018 - Ore 16:47)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy