Home » » Ancora un contenzioso milionario per l'Adsp

 

Ancora un contenzioso milionario per l'Adsp

La Compagnia Porto di Civitavecchia ha aperto un arbitrato per cercare di recuperare oltre 30 milioni di euro. Nei giorni scorsi Molo Vespucci aveva revocato la concessione per la costruzione della Darsena Energetico Grandi Masse. Nel frattempo il socio di minoranza Sodeco ha impugnato la decisione di recedere dall’autorizzazione risalente al 2006 

CIVITAVECCHIA - Ancora una tegola sull’Autorità di Sistema Portuale con un contenzioso che potrebbe avere altre ripercussioni negative, in termini di milioni di euro, sulle casse dell’ente. 
Non basta TotalErg, né tantomeno la questione relativaall’accordo Comune-porto.
Il nodo, come anticipato qualche mese fa e concretizzatosi in queste settimane, è legato alla Darsena Energetica Grandi Masse, a seguito dell’ultima decisione presa da Molo Vespucci e discussa in comitato di gestione. (agg. 23/10 ore 19.28) segue

PROPRIETA' RICONSEGNATA ALL'ADSP. Nei giorni scorsi, infatti, l’area da 880mila mq è stata riconsegnata all’Authority che è prossima a riottenerne la titolarità giuridica: l’intenzione è quella di rimetterla sul mercato. «Si pensa ad un nuovo project financing per un progetto che ha un costo compreso tra i 300 e i 500 milioni di euro - ha commentato nei giorni scorsi il presidente Francesco Maria di Majo - al riguardo, gli investitori devono sapere che è tutto pronto dal punto di vista amministrativo. La darsena grandi masse è prevista nel piano regolatore portuale e nei successivi adeguamenti tecnico-finanziari. Quindi chi vorrà investire sa che avrà di fronte un quadro giuridico certo». (agg. 23/10 ore 20)

IL CONTENZIOSO. Nel frattempo però si è aperto un contenzioso arbitrale da oltre 30 milioni di euro tra Molo Vespucci e Compagnia Porto di Civitavecchia, la società controllata al 65% da Itinera del Gruppo Gavio (partecipata al 25% da Enel e al 10% da Sodeco) concessionaria a Civitavecchia fino al 2046 - in base alla concessione rilasciata nel 2006 - della Darsena Energetica Grandi Masse, su cui sarebbe dovuto sorgere un terminal multipurpose. Un investimento da centinaia di milioni di euro per quella che sarebbe dovuta diventare una infrastruttura di riferimento ma che, in dodici anni, non ha visto praticamente muoversi nulla. Il progetto, infatti, alla fine è naufragato, con l’Authority che nei giorni scorsi ha preso la decisione di revocare la concessione per la costruzione e gestione della darsena energetica grandi masse, una vicenda che si è protratta negli anni, contando su una lunga istruttoria, ma senza che si trovasse una soluzione condivisa tra le parti né tantomeno la realizzazione di qualcosa di concreto.

La stessa società ha avviato diversi tentativi per cercare di risolvere bonariamente la situazione, facendosi restituire almeno in parte canoni, spese, oneri e costi sostenuti in questi anni. Ma il nodo è proprio qui. Nei circa 30,9 milioni che la società vanterebbe nei confronti dell’Adsp. Da qui la decisione di avviare l’arbitrato, non senza escludere comunque la possibilità, in corso d’opera, di trovare un accordo con Molo Vespucci. Ma l’Authority ha contestato la clausola compromissoria relativa alla previsione di un arbitrato, avanzando una richiesta danni da 49 milioni di euro. 
Ma nel frattempo si è aperta una crepa anche all’interno della stessa Compagnia Porto: il socio di minoranza Sodeco, infatti, ha impugnato la decisione di recedere dalla concessione e ha contestato quella di liquidare la società, accusando Argo di non volere adempiere agli obblighi contrattuali assunti verso l’Authority e gli altri soci. (agg. 23/10 ore 20.30)

(23 Ott 2018 - Ore 19:28)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy