Home » » Ams, i sindacati chiedono garanzie

 

Ams, i sindacati chiedono garanzie

Appello al prossimo governo e alla Regione: "Troppi appelli inascoltati, troppi ritardi nei controlli sul piano industriale"

FIUMICINO – A pochi giorni dalle elezioni politiche ed amministrative, che potrebbero portare alla conferma o alla modifica delle attuali maggioranze, i sindacati della ex AMS tornano a chiedere soluzioni per le centinaia di lavoratori rimasti fuori dal ciclo produttivo dopo il fallimento dell’azienda.
“La vicenda della ex Alitalia Maintenance Systems e dei suoi tecnici ancora senza un futuro, ci preoccupa moltissimo” – affermano Claudio Arbotto della Fit Cisl, Paolo Duchetti della Uiltrasporti e Fabio Ceccalupo dell’Ugl Trasporto Aereo di AMS.
I SINDACATI: "MAI SMESSO DI STIMOLARE LE ISTITUZIONI" (agg. ore 22/02 ore 11.05)  - “Dopo tutto il tempo trascorso, a partire dalle iniziali difficoltà aziendali da noi immediatamente fatte presenti a chi aveva il compito di decidere, fino al fallimento avvenuto nel settembre del 2015, – affermano i sindacati – non abbiamo mai smesso di stimolare le istituzioni sia locali che nazionali per trovare insieme delle soluzioni idonee a salvaguardare questa eccellenza motoristica aeronautica del paese e i livelli occupazionali”.
Purtroppo ad oggi, – continua la nota – fatta salva la disponibilità comunque ricevuta dal Ministero dello Sviluppo Economico, della Regione Lazio e del Comune di Fiumicino, dobbiamo prendere atto che, dagli incontri svolti, non è sortito nulla di sostanziale anzi, si ha l’impressione, poi confermata dai fatti, che si siano volute lasciare le cose così come ora sono. Evidentemente la volontà è sempre stata quella di far chiudere quest’azienda, nonostante i nostri sforzi per mantenerla in vita. Ciò nonostante,- proseguono le sigle – rimane il nostro rammarico per aver segnalato a tempo debito la situazione che stava vivendo l’azienda, sia al MISE che alla Regione Lazio, anche se sono rimasti inascoltati i continui appelli per evitarne il fallimento e la richiesta di vigilare sulla vendita degli asset. Considerato che, a tutto ciò non è seguita alcuna azione a salvaguardia delle attività e dei livelli occupazionali, tantomeno ad un rilancio dell’azienda, auspichiamo che, chiunque sarà prossimamente “alla cloche” del Paese possa risolvere, insieme alle organizzazioni sindacali, le tante importanti vertenze ancora aperte.
"TRA LE VERTENZE NON VA DIMENTICATA QUELLA DELLA EX AMS" (agg. 22/02 ore 13.04) - Tra queste vertenze - dicono i sindacati - non va dimenticata quella della ex AMS, riattivando da subito questa importante, redditizia ed unica attività del paese, a salvaguardia delle professionalità ancora esistenti, che ad oggi trovano difficoltà a ricollocarsi nel mondo del lavoro e che, altrimenti andrebbero definitivamente disperse.

(22 Feb 2018 - Ore 09:10)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
banner CivonSale
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy