Home » Al via il restauro dell’aereo giallo

 

Al via il restauro dell’aereo giallo

Fiumicino. Il simbolo della città situato su via Portuense trasportato a Forlì. Il T-6 North American tornerà a casa entro l’estate di quest’anno

FIUMICINO - Sulle sue ali porta il peso della storia e di molte battaglie del secolo scorso. Con lui si sono addestrati centinaia di piloti. Un “guerriero” d’altri tempi che ora si gode la pensione sulle rive del Tevere. E’ il T-6 North American, l’aereo giallo posizionato presso il Centro Tecnico Rifornimenti dell’Aeronautica Militare di via Portuense, a Fiumicino. Divenuto un vero e proprio simbolo per la città, il T-6 North American da qualche giorno non ha più le ali, né il carrello d’atterraggio. Nessun furto o atto vandalico: l’aereo, infatti, è stato smontato per essere restaurato. Il “vecchio guerriero”, proprio a causa della sua “età” ha iniziato a mostrare “qualche acciacco”. La costante esposizione agli agenti atmosferici ha reso necessario un piccolo intervento. Per lui un trasporto eccezionale fino a Forlì, dove è stato preso in “cura” dal 2° Gruppo Manutenzione dell’Aeronautica. 
Una ristrutturazione non storica, bensì conservativa, quella che attende il T-6 che lo riporterà agli antichi splendori mantenendo la particolare colorazione che lo caratterizza. Agli inizio dell’estate, dunque, il veicolo storico tornerà più bello e splendente che mai sulla via Portuense. Quello situato a ridosso del quartiere di Parco Leonardo è uno tra gli aerei d’addestramento più famosi del mondo. Il suo primo volo avvenne quasi un secolo fa, nel 1935, a Baltimora. Costruito in migliaia di esemplari durante e dopo il secondo conflitto mondiale, il T-6 viene impiegato anche nelle guerre che caratterizzano la seconda metà del ‘900: Corea, Vietnam, Congo, Biafra, Medio Oriente e America Latina. L’ultimo volo di un T-6 italiano si compie nel febbraio 1980. Impiegato sopratutto da Stati Uniti, Gran Bretagna, Canada, Italia e Francia, è l’unico aereo a potersi fregiare del titolo di “pilot maker”, ovvero forgiatore di piloti.  Nella versione da addestramento il T-6 è armato con una mitragliatrice calibro 0.30 posizionata sul profilo dell’ala destra, oppure “in caccia” sincronizzata con l’elica. Il Centro Tecnico Rifornimenti alle dipendenze del Servizio dei Supporti, assicura l’acquisizione, il rifornimento e la gestione delle attrezzature, dei materiali e dei mezzi nei settori della motorizzazione, carbolubrificanti auto/avio e ossigeno avio, controlli chimico/fisici, antincendi, C.B.R.N., fotografico e tipografico, garantendo l’assistenza tecnica, logistica e doganale agli Enti ad ai Reparti di tutta la Forza Armata.

(26 Apr 2019 - Ore 09:55)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

  • Blitz di Goletta Verde al largo di Tvn

    10 Ago 2019 - Esposto uno striscione con scritto "Nemico del clima". Legambiente: "Nel Lazio sono pari a 11,5 milioni di tonnellate le emissioni della produzione energetica da fonti fossili, il 78,5% provenienti dalla ciminiera di Civitavecchia" 

  • Servizio irriguo, garantito fino al termine della stagione

    07 Ago 2019 - Il sindaco annuncia che ha ufficialmente richiesto alla Multiservizi la proroga al 30 settembre. Pascucci: «In autunno sarà necessario trovare delle soluzioni alternative»  

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy