MARTEDì 19 Marzo 2019 - Aggiornato alle 21:46

Home » » Al Granarone‘‘Uccellaci e Uccellini’’

 

Al Granarone‘‘Uccellaci e Uccellini’’

Al sesto appuntamento la rassegna cinematografica dedicata a Pasolini. Ospiti il giornalista de Il Manifesto Damiano Tavoliere  e Paolo Pilati, conosciuto come ‘‘Er Tarzanetto’’   

di TONI MORETTI

CERVETERI - Il professor Michele Castiello docente di storia del cinema, che cura la rassegna dedicata a Pier Paolo Pasolini, patrocinata dall’assessorato alle politiche culturali del comune di Cerveteri, annuncia la prossima proiezione “Uccellacci e Uccellini’’, che si terrà domani, eccezionalmente presso l’aula consiliare del Granarone anziché nella location di Sala Ruspoli come avvenuto fino ad ora, sempre alle 16,30.
«La Rassegna cinematografica, dedicata a uno dei più grandi scrittori ed intellettuali che l’Italia ha avuto  uno dei più grandi poeti italiani del secondo novecento, è arrivata al sesto appuntamento - dice Castiello - Il prossimo è dedicato a Totò come son dedicati i tre Corti che verranno proiettati alla fine. Sto parlando di Uccellacci e uccellini un film che Pasolini girò nel 1966.  Ebbene, la Rassegna procede con  discreto successo di pubblico grazie anche alla presenza di personaggi che partecipano agli eventi settimanali e che in un certo modo la  nobilitano. Sabato, prima della proiezione, parteciperanno, il giornalista de Il Manifesto Damiano Tavoliere e Paolo Pilati detto Er Tarzanetto uno degli ultimi “Ragazzi di vita” che conobbe personalmente il grande poeta quando questi si trasferì da Ponte Mammolo a Monteverde Vecchio (Donna Olimpia, Via Giacinto Carini, Via Fonteiana). Il personaggio è davvero interessante per tutto quello che potrà dirci e raccontarci: giocò persino a pallone con Pasolini nel campetto di Donna Olimpia,e di cose da narrare ne ha tante». 
Questa la trama del film: «Totò e Ninetto vagabondano nella periferia romana mentre stanno andando a minacciare di sfratto una famiglia che non è in grado di pagare l’affitto, durante il tragitto li segue un corvo parlante, intellettuale e marxista, che racconta le vicende dei frati francescani Ciccillo e Ninetto. Dopo essersi imbattuti nei funerali di Togliatti e aver incontrato una prostituta, Totò e Ninetto, stanchi delle chiacchiere del corvo e soprattutto in preda ai morsi della fame, decidono di mangiarselo. Pasolini offre in questo film a Totò l’occasione per uscire dai suoi soliti, stereotipati personaggi e dar vita a un’interpretazione grottesca e surreale che resta fra le cose più belle della sua carriera».
«Iniziamo col dire che Uccellacci e uccellini è l’ opera che Pier Paolo Pasolini dichiara di avere più amato, probabilmente perché rappresenta la sintesi più completa del suo eclettico percorso artistico. Il tono goliardico e spensierato è evidente già dai titoli di testa e dalle conversazioni dei due protagonisti, in marcia verso destinazioni lontane e sconosciute del pianeta. Totò e Ninetto Innocenti sono due personaggi assolutamente italiani nel loro modo di tirare a campare applicando in piena regola l’arte della ”riscossione” e  dell’arrangiarsi. Essi non sembrano infatti accorgersi dell’ ambiente che li circonda che viene descritto in chiave prettamente tardo neorealista (classicamente rosselliniana); da questo punto di vista è emblematica la famiglia a cui vanno a chiedere l’affitto che vive in una casa spoglia, senza nulla da mangiare (solo nidi di rondine!). L’incontro chiave del loro cammino, coincide con la parte più surreale e fantastica( e nel contempo realistica) di tutto il film, ovvero il dialogo con un corvo saccente e petulante che viene presentato come “un intellettuale di sinistra marxista - diciamo così - di prima della morte di Palmiro Togliatti. Con la storia di frate Ciccillo e frate Ninetto - interpretati sempre dai due protagonisti, e la metafora divertente che esprime -  Pasolini vuole dimostrare  come la religione non possa salvare il mondo poiché non considera gli aspetti più istintuali, primitivi(dei due viandanti)».

 

(11 Gen 2019 - Ore 10:01)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy