LUNEDì 16 Luglio 2018 - Aggiornato alle 13:33

Home » » ''Aec, ricorso al Tar per un commissario ad acta''

 

''Aec, ricorso al Tar per un commissario ad acta''

SOCIALE. Dopo il servizio sul Tg5 interviene l’avvocato Nocera, dirigente Fish, che fa parte dell’Osservatorio scolastico ministeriale sull’inclusione degli alunni con disabilità. «Il comune deve adottare delle modifiche di bilancio, spostando somme da capitoli non obbligatori a quello per l’assistenza educativa culturale. In mancanza, i genitori possono ricorrere al tribunale per la nomina di commissari che si sostituiscano all’ente nell’emanare ordinativi di spesa per la nomina degli assistenti» 

di GIULIANA OLZAI

CERVETERI - I tagli al servizio di assistenza educativa scolastica (Aec) ai bambini disabili di Cerveteri diventa un caso nazionale e finisce al Tg5. A parlare ai microfoni di Mediaset la mamma di Giammaria, bimbo di sette anni appena compiuti, affetto da atrofia muscolare spinale (Sma) vittima dei tagli al servizio Aec, caso ampiamente riportato su queste colonne. Interviene anche il primo cittadino, il sindaco Pascucci che punta il dito sullo Stato e sul Governo. 
L’avvocato Nocera, dirigente nazionale della Fish, Federazione italiana per il superamento dell’handicap, che fa parte dell’Osservatorio scolastico ministeriale sull’inclusione degli alunni con disabilità, invia alla nostra redazione una nota, riservandosi di chiedere, come dirigente della Fish, una rettifica alla redazione del Tg5 sul contenuto del servizio, inviando la stessa nota. «Ho ascoltato il servizio sulla carenza di assistenti per l’autonomia e la comunicazione nelle scuole di Cerveteri che debbono essere forniti dal Comune, contenuto nel Tg5 delle ore 20 del 22 novembre scorso. Debbo contestare, data la mia conoscenza della normativa e della Giurisprudenza anche costituzionale che non risponde a verità l’affermazione ivi ascoltata che non sarebbe obbligatoria la nomina di tali assistenti da parte dei comuni anche a causa dei tagli alla spesa comunale operata dal Governo». «Al contrario - spiega l’avvocato Nocera ripercorrendo l’iter normativo - debbo affermare che l’obbligo è previsto dalla legge n. 104/92 all’art 13 comma 3, ribadito dall’art 39 del decreto legislativo n. 112/98 e di recente anche dall’art 3 del decreto delegato n. 66/17. Inoltre la Corte costituzionale con sentenza n. 175 del 2016 ha affermato che il nucleo essenziale del diritto allo studio degli alunni con disabilità costituito dalle ore di assistenti per l’autonomia e la comunicazione degli alunni con disabilità non è riducibile o violabile neppure per motivi di tagli alla spesa di bilancio. Pertanto - secondo Nocera - il Comune deve adottare delle modifiche di bilancio, spostando somme da capitoli non obbligatori a quello della spesa per gli assistenti. In mancanza - consiglia l’avvocato - i genitori degli alunni con disabilità possono promuovere ricorsi al Tar per ottenere la nomina di commissari ad acta che si sostituiscono al Comune nell’emanare ordinativi di spesa sui capitoli del bilancio per la nomina di tali assistenti. I ricorsi possono anche essere collettivi ed in caso di vittoria il Comune sarà pure condannato alle spese di causa ed al risarcimento dei danni non patrimoniali per il ritardo nella nomina di tali assistenti a decorrere dal 15 settembre scorso. E’ ormai orientamento costante della Magistratura di condannare al pagamento di circa mille euro per ogni mese di ritardo a ciascun alunno che è rimasto privo di tale assistenza» conclude l’avvocato Nocera.

(24 Nov 2017 - Ore 12:42)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
banner CivonSale
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy