Home » » Aec, la politica chiede chiarezza agli amministratori

 

Aec, la politica chiede chiarezza agli amministratori

Venerdì la notizia di una variazione di bilancio per recuperare 150mila euro da destinare al servizio di Assistenza Educativa Culturale. Soprattutto tra le fila dell’opposizione ci si chiede se era il caso d’intervenire solo dopo aver fatto scoppiare il disagio tra le famiglie, se le responsabilità sono da attribuirsi all’assessore alle politiche sociali e alla scuola o a tutta la giunta; nonché da dove sono stati recuperati i fondi o da dove provengono queste risorse

di TONI MORETTI

CERVETERI - La notizia che si sono per incanto materializzati oltre 150mila euro per sopperire alle esigenze provocate dai tagli sull’Aec ha destato un po’ di stupore nell’ambiente politico. Soprattutto nell’opposizione ci si chiede se era il caso di intervenire solo in questo momento dopo aver creato un pandemonio tra la gente, in quelle famiglie già gravate di problemi. Ci si domanda se le responsabilità sono da attribuire alle incompetenze e alla leggerezza amministrativa di una sola persona, cioè l’assessore alle politiche sociali e alla scuola, o se di concerto, tutta la giunta, sindaco in testa, ha commesso degli errori o in qualche modo hanno sottovalutato il problema che gli è poi esploso in mano costringendoli a correre ai ripari con azioni propagandistiche inadeguate vista la materia, correlate da informazioni spesso rivelatesi inesatte. L’esempio più eclatante è quello riconducibile al contenuto del servizio andato in onda sul telegiornale nazionale di Canale Cinque, per il cui contenuto un dirigente della Fish (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) avvocato Salvatore Nocera, ha chiesto al direttore della testata una rettifica. Margherita Tassitano, candidata sindaco alle ultime elezioni amministrative, oggi consigliere comunale, intervenendo sull’argomento come del resto ha già fatto Nicola Accardo, l’altro consigliere comunale dello stesso gruppo politico, Patto Civico per Cerveteri, dice: «L’altro ieri, durante la conferenza dei capi gruppo, ho chiesto che l’assessore competente relazionasse sull’operato svolto, viste le presunte inadempienze che sono emerse nel corso della vicenda e in accordo con Nicola Accardo abbiamo deciso di fare un accesso agli atti per vedere da dove sono stati recuperati o meglio da dove provengono queste risorse ed una interrogazione affinché l’assessore soddisfi pubblicamente, in assise comunale, il bisogno di sapere da parte di chi è stato coinvolto ed è stato costretto a subire l’inconveniente. Dal canto suo, Lamberto Ramazzoti del gruppo capacità e Passione dice: « Quando approderà in consiglio la delibera di cui si parla il mio voto sarà favorevole. Non vedo l’ora che si esaurisca il disagio per i bambini interessati e per quelle famiglie. Per il resto sentiremo quanto verrà detto dagli amministratori interessati». Juri Marini del Pd dice: «Appena la cosa verrà resa ufficiale, al di là degli errori commessi e da dove deriveranno questi fondi, prenderò atto che è stato ripristinato un diritto fondamentale ed insopprimibile come più volte anche io ho detto e farò un plauso all’autore dell’atto. Per chi fa politica questo deve essere la cosa più importante». Salvatore Orsomando, di Forza Italia, anticipa invece «di indire una conferenza stampa dove,  documenti alla mano, si sveleranno gli atti compiuti e come sono stati compiuti dall’amministrazione». La nostra gioia è poter gridare: “Bambini, ce l’avete fatta”.

(26 Nov 2017 - Ore 10:30)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy