Home » » Adsp: è rottura anche con Port Mobility

 

Adsp: è rottura anche con Port Mobility

I vertici di Molo Vespucci hanno inviato una lettera alla società annunciando l’avvio della procedura di revoca del servizio di navettamento croceristico. Intanto ieri si è svolto un incontro sul futuro della Pas con i sindacati 

CIVITAVECCHIA - Era nell'aria già da tempo e negli ultimi giorni si è concretizzata la decisione dell'Autorità di Sistema Portuale che ha inviato una lettera a Port Mobility annunciando l’avvio della procedura di revoca del servizio di navettamento croceristico. Una decisione che ha messo in allarme la stessa società, tanto che per domani mattina è stata convocata una conferenza stampa sulla vicenda. Una questione che, in realtà, va avanti da mesi con un braccio di ferro tra l'ente e la società che svolge servizi di interesse generale nei porti di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta, occupandosi di gestione dei parcheggi e mobilità; solo qualche settimana fa, ad esempio, l'Adsp avrebbe diffidato Port Mobility invitandola a sospendere la gara per l’affidamento del servizio tramite autobus dei passeggeri crocieristi all’interno del porto che, secondo Molo Vespucci, dovrebbe spettare all’ente. Una situazione ingarbugliata che rischia, ancora una volta, di ripercuotersi sui lavoratori. Per ora la società avrebbe cquindici giorni per le controdeduzioni. "Mi auguro - ha spiegato il segretario della Filt Cgil Alessandro Borgioni - che a seguito della risposta di Port Mobility e con la disponibilità al dialogo da parte di tutti si possa arrivare ad una soluzione che non è la revoca della concessione". Intanto i sindacati sono stati convocati urgentemente per lunedì mattina proprio dai vertici di Port Mobility. (agg. 21/12 ore 9.57) segue

L'INCONTRO. E comunque si tratta dell'ennesimo fronte aperto. Solo la scorsa settimana, infatti, Molo Vespucci ha trasmesso ai vertici di Port Utilities - società di interesse generale nel porto - una lettera recante l’avviso di avvio di un procedimento per la eventuale decadenza della concessione di servizi portuali relativi ad illuminazione, servizi idrici, servizi di manutenzione e riparazione e servizi informatici e telematici. E questo per due presunti inadempimenti da parte di Port Utilities S.p.A. 

Ed è poi ancora in ballo la questione Port Authority Security. Ieri si è svolto un incontro a Molo Vespucci con il presidente Di Majo, la segretaria generale Roberta Macii ed i sindacati che avevano richiesto la riunione proprio per fare chiarezza sulla delicata vicenda. "Numerosi i punti affrontati - si legge in una nota dell'Adsp - le persistenti voci sulla ipotetica esternalizzazione o messa in liquidazione della società, l’approvazione del Conto Economico Riclassificato 2018 e del Programma Operativo del 2019, la contrattazione di II livello e la possibilità di incrementare la pianta organica. Riguardo al primo punto i vertici dell’Ente hanno chiarito che sono infondate le voci circa una possibile esternalizzazione della società né tantomeno di una sua messa in liquidazione. Inoltre, hanno dato rassicurazioni sull’approvazione del bilancio 2018 e del POA 2019 entro il 31 gennaio 2019, conformemente al mandato che il Presidente dell’AdSP ha ricevuto dal Comitato di Gestione del 14 dicembre scrorso. Al riguardo, le sigle sindacali hanno proposto all’Ente di condividere il contenuto del Programma Operativo al fine di poter  fornire contributi aggiuntivi ad un atto fondamentale per l’avvio della nuova contrattazione di II livello che permetta di migliorare ed efficientare i vari servizi interni ricompresi nelle attività della Pas. A conclusione dell’incontro - conclude il comunicato - le sigle sindacali hanno preso atto dell’impegno che l’ente sta profondendo per portare a termine il risanamento di una società estremamente importante per il porto di Civitavecchia". (agg. 21/12 ore 10.30)

IL COMMENTO. "Un incontro interlocutorio - ha commentato Fabiana Attig dell'Ugl - per comprendere lo stato dele cose. Prendiamo atto con soddisfazione delle dichiarazioni dell'Adsp di non voler esternalizzare né mettere in liquidazione la Pas, ma attendiamo ora i passi concreti, e quindi l'approvazione del bilancio 2018 e del Poa 2019, quest'ultimo essenziale per una contrattazione di secondo livello. E questa dovra necessariamente prevedere, ad esempio, un incremento della pianta organica, oggi carente, soprattutto perché il picco di lavoro per la società non è più da maggio a settembre, ma è ormai su 10/12 mesi: tutto questo prevede quindi un intervento economico". Nel frattempo l'Adsp ha revocato il bando scaduto nelle scorse settimane ed indetto un nuovo avviso per individuare il nuovo amministratore unico della Pas. Le domande potranno essere presentate entro le ore 12 del 7 gennaio. "La società - ha aggiunto Attig - ha bisogno di un punto di riferimento. Siamo preoccupati da una spending review senza un criterio logico. Ora auspichiamo l'approvazione del Poa 2019 entro i tempi stabiliti, altrimenti già da febbraio si potranno verificare problemi nel pagamento degli stipendi". (agg. 21/12 ore 11)

(21 Dic 2018 - Ore 09:57)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

  • Bilancio Multiservizi, si chiude con un utile di 80mila euro al comune

    13 Apr 2019 - Soddisfazione alla conferenza stampa per un risultato storico mai conseguito fin’ora. Il sindaco Pascucci elogia l’operato dell’attuale management per le scelte e le strategie adottate. Claudio Ricci, amministratore unico: «Troveremo il modo per aprire la sesta farmacia comunale»  

ENERGIA E AMBIENTE

  • Stop a plastica usa e getta

    19 Apr 2019 - I pentastellati presentano due mozioni per una gestione più efficiente dei rifiuti. Così si può ottenere il massimo vantaggio per la comunità, per l’ambiente e per le casse comunali  

  • Conferenza stampa al Senato dell’alleanza nazionale Stop 5G

    16 Apr 2019 - Il cerveterano Maurizio Martucci, portavoce: «I malati ci sono già, irresponsabile e dannoso continuare a negare l’evidenza»

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy