Data: 28/03/2003 19:54

Il semaforo sarà realizzato dalla giunta

Ladispoli. L'amministrazione ha precisato che l'impianto sulla via Aurelia non subirà slittamenti in sede comunale

Notizia:
LADISPOLI - Sull’installazione di un impianto semaforico all’altezza del km 41 della via Aurelia, il sindaco Gino Ciogli è intervenuto, per evitare strumentalizzazioni politiche. “Con stupore abbiamo appreso dalla stampa che il comune avrebbe dimenticato di curare e preparare gli incartamenti da fornire all’Anas per la realizzazione del semaforo all’entrata nord di Ladispoli - ha detto Ciogli - leggendo alcuni articoli, sembrerebbe che questa disattenzione dell’amministrazione abbia prodotti ritardi fatali per l’installazione dell’opera.” Il semaforo sarà realizzato a spese del comune di Ladispoli, trentamila euro saranno erogati appena il bilancio preventivo 2003 approvato dalla giunta sarà ratificato dal voto del consiglio comunale. “L’Anas dovrà soltanto esprimere un parere di competenza sul progetto esecutivo e provvedere alla realizzazione di alcune opere accessorie quali la sistemazione delle aiuole spartitraffico e la segnaletica stradale orizzontale” aggiunge Ciogli, concludendo che non vi sono slittamenti dei tempi e neppure responsabilità da parte dei dirigenti degli uffici comunali che seguono costantemente l’iter burocratico della pratica “e non stanno dormendo come qualche uccello del malaugurio vorrebbe far credere”. Il primo cittadino afferma che si è creata confusione o volutamente o per cattiva comprensione dell’argomento.

 

TORNA ALLA RICERCA ARCHIVIO