Data: 28/03/2003 18:48

Autoparco, esposto dei lavoratori contro la nuova antenna

I dipendenti passano dalle parole ai fatti e si rivolgono alla locale Procura della Repubblica per chiedere di bloccare la messa in funzione dell'apparato

Notizia:
I lavoratori dell’autoparco comunale sono passati dalle parole ai fatti. Sempre in merito alle antenne, hanno presentato presso la Procura della Repubblica di Civitavecchia un esposto-denuncia, al fine di bloccarne la messa in funzione. Nella lettera inviata agli uffici di via Terme di Traiano, sono elencati i motivi per cui l’impianto preoccupa così tanto. “L’antenna è in via di installazione a poche decine di metri da un luogo frequentatissimo tutto il giorno tutti i giorni, peraltro già inquinato da altre fonti di campi elettromagnetici, dai fumi prodotti dagli autobus e dalla presenza di quattro tetti in eternit. Alle richieste di chiarimento avanzate da sindacati e consiglieri comunali non abbiasmo ricevuto risposte. Pertanto, i dipendenti Cotral, trasporti urbani, polizia municipale e 118, che lavorano nella stessa sede di via Braccianese Claudia, chiedono la sospensione cautelativa dell’installazione e la verica del rispetto della legge 626”.

 

TORNA ALLA RICERCA ARCHIVIO