Data: 13/03/2003 18:53

Iraq, gli Usa chiedono il supporto del "Cremona"

Lo sostiene il Corriere della Sera, secondo cui tra le esigenze ci sarebbe la protezione Nbc, a cui è preposto il reggimento di stanza alla Piave

Notizia:
Stato d’allerta alla Caserma Piave. Gli Stati Uniti, infatti, secondo il Corriere della Sera, starebbero sondando la disponibilità dell’Italia a fornire un “supporto logistico” nell’eventualità di un conflitto in Iraq ed in particolare sembrerebbe che tra le varie esigenze di supporto ci sia “la protezione Nbc”. La sigla fa riferimento alla difesa da armi chimiche e batteriologiche, alla quale è preposto un reparto speciale del VII reggimento “Cremona”, di stanza a Civitavecchia, proprio presso la Piave. Sembra infatti che le competenze del reparto siano tenute in grande considerazione dagli USA, anche per il possesso di blindati "svela-veleni", i cosiddetti VBR, veri e propri laboratori per difendersi dalle armi chimiche e batteriologiche. Il Governo italiano ha comunque smentito, tramite il sottosegretario agli Esteri, Alfredo Mantica, la richiesta di uomini e mezzi da parte degli USA.

 

TORNA ALLA RICERCA ARCHIVIO