Data: 01/03/2003 17:57

Lavoro temporaneo, portuali in agitazione

Il responsabile del consiglio dei delegati della Cpc Lorenzo Tombolelli: "L'attriubuzione dell'appalto non chiara e con tempi lunghi"

Notizia:
Portuali di nuovo in agitazione. “L’iter di attribuzione dell’appalto riguardante l’affidamento del lavoro temporaneo nel porto di Civitavecchia non solo sta avendo tempi particolarmente lunghi ma soprattutto non sembra essere così chiaro come, invece, dovrebe essere attraverso la normale lettura della legge di riforma”. L’intervento è del responsabile del consiglio dei delegati della Compagnia Portuale Civitavecchia, Lorenzo Tombolelli. “E’ uno scenario che preoccupa – spiega Tombolelli – e per questo abbiamo deciso di proclamare lo stato di agitazione della categoria. Nei prossimi giorni continueremo a vigilare e ad assicurare come sempre la nostra collaborazione in funzione dei programmi di sviluppo, ma allo stesso tempo, il protrarsi dell’attuale situazione di incertezza non potrà che determinare la fine della pace sociale nello scalo e la messa in atto di iniziative di lotta durissime, a salvaguardia del ruolo che la Compagnia Portuale ed i suoi lavoratori hanno, da oltre cento anni, nel porto di Civitavecchia”.

 

TORNA ALLA RICERCA ARCHIVIO