Data: 18/11/2002 13:01

"Carbone, una trattativa grottesca e drammatica"

Un gruppo di medici, infermieri, insegnanti, operai e casalinghe interviene sulla questione Torre Nord

Notizia:
Un gruppo di ventitre cittadini, tra i quali medici, infermieri, insegnanti, operai e casalinghe, intervengono sulla trattativa in corso inerente la riconversione a carbone di Torre Nord, sostenendo che sta assumendo toni drammatici e grotteschi. “Drammatici perché, scrivono, si sta giocando con spericolate disquisizioni grottesche sulla salute dei cittadini e grotteschi perché si sta trattando con un Ente, l’Enel, che in passato non ha mai detto la verità sui problemi dell’inquinamento e non ha mai permesso controlli efficaci. La stessa richiesta di riduzione della taglia è stata smentita dall’ingegner Arrighi. La decisione dell’amministrazione di non invitare tutti i comuni del comprensorio compresi quelli del viterbese, proseguono i 23 cittadini, è un atto politicamente ed umanamente scorretto, che ha compromesso, forse irrimediabilmente, i rapporti con quei municipi che si volevano coinvolgere nel progetto di Civitavecchia Provincia. Infine, chiedono i 23 firmatari dell’appello, che senso ha trattare con l’Enel oggi se tra poco potrebbe essere privatizzata e gestita da altri privati?”

 

TORNA ALLA RICERCA ARCHIVIO